Tiro sportivo

Giu 14 • Dal Cantone, Prima Pagina, Sport e Cultura • 50 Views • Commenti disabilitati su Tiro sportivo

Campionato Gruppi fucile 300m

Faido, Ponto Valentino e Stabio i nuovi campioni cantonali di gruppo

Sabato 18 maggio ad Airolo, in una giornata praticamente autunnale e fredda, si sono svolti i campionati ticinesi a gruppi al fucile 300m, in campo A (fucili sportivi), D (tutti i fucili d’ordinanza) ed E (solo fucili d’assalto 90).

Sotto il profilo della partecipazione, buona l’affluenza di gruppi (ognuno formato da 5 tiratori) nelle varie categorie: 9 in campo A; 12 in campo D e 16 in campo E, da segnalare anche la presenza di gruppi composti da giovani tiratori, un buon auspicio per il futuro.

Come di consuetudine al mattino si è svolta la prima eliminatoria per la qualifica dei migliori 6 gruppi in campo A, 8 in campo D e 11 in E. A primeggiare in campo A con un buon risultato di 948 punti, il gruppo di Taverne. In campo D primeggia con un ottimo risultato di 690 il gruppo di Ponto Valentino, mentre in campo E Lugano con buoni 685 punti. Migliori risultati individuali per Benno Cattaneo con ottimi 197 punti (campo A); 142 per Andrea Nicoli in campo D e Valentina Cereghetti, Tanja Hurschler e Jonathan Pellegrini in campo E. Nel pomeriggio si è proseguito con due turni molto combattuti per definire i gruppi sui rispettivi podi.

La finale del campo A ha visto imporsi in modo netto la società di Faido (948 punti) con il gruppo formato da Maurizio Gianella di Giornico, Marzio Strappazzon di Bodio, Alfredo Taragnoli di Quinto, Mauro Beltrami di Monte Carasso e Roberto Cavanna di Chiggiogna. Nuovamente argento per Taverne (Mattia Betti, Augusto Devittori, Mauro Nesa, Mauro Baracchi e Franco Malagoni); bronzo per Ponto Valentino (Benno Cattaneo, Mirko Valentini, Giancarlo Rivera, Gionata e Sandro Gianella); 4. rango per Biasca.

La finale a 4 del campo D è stata molto serrata ed equilibrata e ha visto imporsi come gli scorsi due anni, la società di Ponto Valentino (683 punti), in gara con Luca Veglio di Leontica, Reto e Elio Guarisco di Marolta, Fabio Grazioli di Fontana e Ivan Beretta di Ponto Valentino. Secondo posto nuovamente per Mendrisio (672) con Athos Solcà, Gabriele Tela, Giacomo Chersi, Robert Meier e Sergio Rusconi (che festeggia quest’anno i 91 anni!). Medaglia di bronzo, a un punto solo da Mendrisio, per Torre con Gabriele, Andrea e Matteo Nicoli, Wilson Beretta e Italo Scaricamazza; 4. rango per Locarno.

Nella finale del campo E si è distinta la Società di Stabio che, con 691 punti, si è aggiudicata il titolo in modo chiaro con il gruppo formato da Franz, Tanja e Linda Hurschler di Melide, Stefano Salvadè di Ligornetto e Raffael Bernet di Lamone. Seguono al secondo rango Paradiso (678) con Céline Susin, Natan Colantuomo, Luca Bortolin, Sara Vassalli e Katia Mugnai che hanno la meglio per un solo punto sulla Civici Carabinieri di Lugano con Albert ed Emil Walser, Mattia Moccetti, Jan Flückiger e Martina Morsanti.

La Giornata Cantonale del giovane torna a Lugano

Sabato 1° giugno si è tenuta al poligono della Ressiga di Porza l’86a edizione della Giornata cantonale del giovane tiratore a 300m. Questo evento, che si svolge annualmente fin dal 1937, è al contempo festa di tiro dedicata ai giovani, campionato cantonale di categoria, nonché concorso di qualifica per finali cantonali e concorsi intercantonali. 

Buona la partecipazione, nonostante il fine settimana con il ponte. In gara oltre 150 giovani in rappresentanza di 15 società, ai quali si aggiungono oltre 50 monitori.

Alla premiazione, i giovani sono stati salutati dalle autorità politiche. L’on. Marco Chiesa, municipale e parlamentare alla Camera alta, ha fatto gli onori di casa portando il saluto delle autorità cittadine luganesi unitamente al saluto della Berna federale. Applauditissimo il suo intervento che ha sottolineato quanto il tiro possa essere scuola di vita e portare molto anche nella vita di tutti i giorni ringraziando monitori e giovani per la loro dedizione.

Hanno anche presenziato all’evento, i presidenti delle commissioni cantonali di tiro 3 e 5, Luigi Bazzi e Werner Walser, in rappresentanza delle autorità militari federali del Circondario federale di tiro 17, nonché il presidente della federazione nazionale (FST), Luca Filippini. 

Nel concorso di sezione, sul podio troviamo un arrocco rispetto al 2023 che conferma il buon momento dei tre sodalizi: al primo rango la società di casa, Civici Carabinieri Lugano, con una media di 87.7/100 seguita dalla Unione Tiratori del Gottardo di Airolo con 86.8 e al terzo rango la Tiratori del Lucomagno di Ponto Valentino con 86.4. 

Nel concorso individuale si è imposta Céline Susin (Paradiso) con 267/300, più distaccato Francesco Binda (Locarno) a 263, seguito da Simona Nicoli (Ponto Valentino) a 262, Mattia Betti (Taverne) a 260, Lara Della Pietra (Taverne) a 259, quindi a 258: Graziano Degiorgi e Aron Bozzini (Ponto Valentino) e Brian Filippini (Airolo).

Nella gara riservata ai monitori, ottima prestazione di Mauro Rivera (Biasca) con ottimi 92/100 punti, seguito a 89 punti da Gionata Quadri (Balerna) e da Numa Baselgia (Biasca).

Combattutissima anche la qualifica alla finale cantonale gruppi, l’ottimo impegno dei giovani e l’attenzione dei monitori ha permesso a ben sette società di staccare almeno un biglietto per la finale cantonale. A fine agosto Ponto Valentino, Locarno, Airolo, Contone-Quartino, Lugano, Biasca e Mendrisio torneranno quindi a sfidarsi per gli ori cantonali e la qualifica ai campionati svizzeri in quel di Faido.

Comments are closed.

« »