Archive for the ‘L’editoriale’ Category

  • Piccolo è bello

    Nov 15, 19 • 45 Views • L'editoriale, Prima PaginaCommenti disabilitati su Piccolo è bello

    Oggigiorno, la facilità dell’accesso all’informazione – o più spesso alla disinformazione – tramite Internet, social network, blog e altri strumenti di denominazione altrettanto esotica, fa sì che la grande massa umana segua pedissequamente

  • L’UDC come Marc Marquez?

    Nov 1, 19 • 170 Views • L'editoriale, Prima PaginaCommenti disabilitati su L’UDC come Marc Marquez?

    Chi, come me, segue la MotoGP, sa che quest’anno Marc Marquez ha già vinto il campionato mondiale il 10 ottobre 2019 in Thailandia, quando mancavano ancora 4 prove in calendario. Tanto per dimostrare che è attualmente il più grande campione della

  • Una “giustizia” ridicola (ma non per le vittime)

    Ott 18, 19 • 190 Views • L'editoriale, Prima PaginaCommenti disabilitati su Una “giustizia” ridicola (ma non per le vittime)

    Val-de-Ruz (NE), 1° ottobre 2019: il tribunale condanna un quarantenne che, lo scorso dicembre, rientrato a casa ubriaco alle sei del mattino, tenta di strangolare la moglie dopo averla riempita di botte. Questa riesce a sfuggirgli e a chiudersi in camera da

  • “L’è vera, i l’han dìì a la radio!”

    Ott 4, 19 • 286 Views • L'editoriale, Prima PaginaCommenti disabilitati su “L’è vera, i l’han dìì a la radio!”

    L’evoluzione tecnologica ha portato, e porta tuttora, grandi benefici all’essere umano. L’istruzione anche ma, come succede i tutte le cose, il troppo stroppia, e la citata evoluzione non manca di portare con sé degli effetti secondari a volte

  • Finché divorzio non vi separi

    Set 20, 19 • 259 Views • L'editoriale, Prima PaginaCommenti disabilitati su Finché divorzio non vi separi

    Un tempo, la formula cattolica del matrimonio religioso recitava: “… bla, bla, bla, … FINCHÉ MORTE NON VI SEPARI.” Una formula impegnativa, giustificata dal fatto che la Chiesa cattolica non ammetteva il divorzio. Nel rito matrimoniale moderno, mi

  • I vermi sono un’ottima esca per i cavedani

    Set 6, 19 • 292 Views • L'editoriale, Prima PaginaCommenti disabilitati su I vermi sono un’ottima esca per i cavedani

    I cavedani del politicamente corretto (quando fa comodo a loro) hanno ancora una volta abboccato all’amo e, immediatamente dopo l’apparizione dei manifesti scelti dall’UDC per la campagna elettorale, ecco di nuovo scatenata l’ondata di sdegno. Niente

  • Le pecche di una scuola sempre più centralista

    Lug 26, 19 • 635 Views • L'editoriale, Prima PaginaCommenti disabilitati su Le pecche di una scuola sempre più centralista

    Locarno, inizio anni ’50: rimasta vedova con sei figli da tirar grandi, mia madre dovette andare a lavorare. Non che prima non lo facesse ma, pur aiutando mio padre nell’amministrazione dell’impresa di costruzioni che portava il nostro nome, poteva

  • Politica: l’idealismo ha lasciato il posto all’opportunismo?

    Lug 12, 19 • 705 Views • L'editoriale, Prima PaginaCommenti disabilitati su Politica: l’idealismo ha lasciato il posto all’opportunismo?

    “La politica è una cosa sporca” – ricordo mi si diceva già negli anni della mia prima infanzia. Gli anni ’50, per intenderci, ma credo che questa constatazione risalga a un passato ben più remoto. È infatti difficile credere che fin

  • Religioni, superstizioni, miti e credenze: fucine di contraddizioni

    Giu 29, 19 • 765 Views • L'editoriale, Prima PaginaCommenti disabilitati su Religioni, superstizioni, miti e credenze: fucine di contraddizioni

    Religioni, superstizioni, miti e credenze: fucine di contraddizioni Nei secoli – o nei millenni – l’essere umano è passato attraverso una miriade di religioni, miti e credenze, perlopiù dettate dalla paura insita in tutti noi della morte.

  • L’UE non è una cosa acquisita e inalienabile

    Giu 14, 19 • 1034 Views • L'editoriale, Prima PaginaCommenti disabilitati su L’UE non è una cosa acquisita e inalienabile

    Una comunità prettamente economica… Spesso si sente dire che l’Unione europea è nata allo scopo di evitare future guerre, dopo le terribili esperienze della prima e, soprattutto, della seconda guerra mondiale. A mio avviso si tratta di uno specchietto