«Diritto di voto 16 anni – e le conseguenze»!

Apr 1 • Dalla Svizzera, L'opinione, Prima Pagina • 94 Views • Commenti disabilitati su «Diritto di voto 16 anni – e le conseguenze»!

Care lettrici e cari lettori,

Il 15 maggio, le e gli Zurighesi voteranno sull’introduzione dell’età di voto a 16 anni. Un’altra proposta nel parlamento federale, sempre della sinistra, vuole abbassare l’età di voto a livello federale. Chi ne beneficerebbe? E perché la proposta è sbagliata, addirittura pericolosa? Leggete il mio commento al riguardo.

Purtroppo, mercoledì scorso il Consiglio Nazionale ha sostenuto una proposta di sinistra per l’introduzione dell’età di voto a 16 anni. Erano 99 voti rossi contro 90 voti borghesi. Se dei deputati liberali e dell’Alleanza di centro non avessero di nuovo appoggiato la sinistra, la mozione avrebbe potuto essere affossata.

Eppure, il Consiglio federale, in occasione dell’iniziativa per il divieto della pubblicità sul tabacco, diceva a proposito dei sedicenni e dei diciassettenni: «In particolare i giovani sono facilmente influenzabili e ricettivi ai messaggi pubblicitari». Ma per le decisioni politiche e per i messaggi pubblicitari politici si suppone che improvvisamente siano maturi e adulti! Noterete chi ha un interesse speciale per questi adolescenti: i rossi e i verdi, perché sono convinti che poi otterranno i voti dei discepoli di Greta e degli scioperanti del clima.

Quello a cui molti colleghi del PLR e del centro ovviamente non pensano, è perché le proposte di abbassare l’età di voto vengano sempre dalla sinistra. Hanno davvero la sensazione che la sinistra si occupi dell’insieme – e non solo dei propri interessi, della propria posizione di potere? Studi successivi alle elezioni parlamentari federali hanno mostrato che la maggioranza dei giovani tra i 18 e i 24 anni ha votato PS, Verdi o Verdi Liberali. Potete quindi immaginare come voterebbero i ragazzi dai 16 ai 18 anni. Ci sarebbe un altro scivolone a sinistra. Ecco perché la proposta viene dalla sinistra.

Eppure, i minori di 18 anni non sono ancora adulti per il diritto penale, non sono autorizzati a guidare una macchina e non possono sposarsi. E, soprattutto, non devono ancora pagare le tasse e non hanno mai compilato una dichiarazione dei redditi. Ma quasi ogni voto riguarda il denaro delle tasse. E potete immaginare come gli adolescenti votino su cose che costano agli altri un sacco di soldi, ma che a loro non costano neanche un centesimo. Ecco perché il 15 maggio bisogna assolutamente dire NO all’età di voto di 16 anni nel canton Zurigo. E qualche tempo dopo, in tutta la Svizzera!

Cordiali saluti dalle paludi di Berna.

Thomas Matter

Consigliere nazionale, Meilen (ZH)

Comments are closed.

« »