L’Aquarius? Deve issare il “Jolly Roger” ***), altro che la bandiera svizzera!

Ott 19 • L'opinione, Prima Pagina • 835 Views • Commenti disabilitati su L’Aquarius? Deve issare il “Jolly Roger” ***), altro che la bandiera svizzera!

Sarebbe più adeguata al ruolo che svolge: il trasporto dei nuovi schiavi!

Ed ecco l’ultima trovata, partorita dopo una abbondante cena a base di piatti prelibati e champagne, consumata in qualche salotto esclusivo, frequentato dalla casta buonista – solo a parole – di noti personaggi con i piedi perennemente al caldo e la pancia piena! Sono “personalità svizzere”, come no! Quelle che scientemente contribuiscono a mandare sempre più a catafascio questo paese. Le eccessive dosi di buonismo e di politicamente corretto, innaffiate da inebriante “radical chic” d’annata, stanno devastando il cervello di “personalità” (si fa per dire) che dovrebbero limitarsi a godere la loro ricca pensione e smetterla di profilarsi con proposte fuori di testa! Forse bisogna tener conto della noia che probabilmente li pervade. Oramai sono degli “ex” menatorrone in cerca di nuova visibilità. E allora, perché non prestare la loro disinteressata solidarietà nei numerosi centri di raccolta-migranti, sparsi ad esempio nel Belpaese?

Non c’è che l’imbarazzo della scelta. Possiamo elencarne alcuni: Gradisca d’IsonzoArceviaCastelnuovo,  ManfredoniaBrindisi, LampedusaTrapani, eccetera. Suvvia, basta attivarsi, darsi da fare e forse ne guadagnerebbe la vostra credibilità!

Ci mancava anche una nave battente bandiera svizzera per favorire l’emigrazione clandestina, con tutto ciò che comporta! Ma vogliamo scherzare?

Quelli che questi “ buonisti de’ noialtri”, chiamano “disperati” sono, in massima parte, dei furbastri, lenoni con spiccata vocazione parassitaria, consapevoli che, a poche miglia dalle coste africane, ci sarà qualcuno che porterà loro soccorso! Basta guardarli quando sbarcano: palestrati e sorridenti, come per dire “ vi abbiamo fatti fessi un’altra volta!”. E gli anziani? Quelli non servono alla bisogna! Infatti difficile vederli sbarcare! Chissà perché?

In quanto alle navi di “salvataggio” e relativi equipaggi, è arcinoto che non navigano di certo per questioni umanitarie, bensì per farsi gli attributi d’oro in combutta con le famigerate coop rosse e altre note organizzazioni “caritatevoli”, supportate da ambienti dove l’incenso viene impiegato quotidianamente in considerevoli quantità, con buona pace di Mater Ecclesiae e dei suoi pingui ministri. Ovviamente, dei vari scheletri nell’armadio non si parla. Meglio occuparsi di quanto può rendere cotanta ipocrita, pseudo carità cristiana, e lavarsi la coscienza. Altro che inviti all’osservanza del Vangelo! Come sempre, si predica bene e si razzola male; anzi, malissimo!

Intanto, preso atto delle preoccupazioni palesate da questi “attori” della commedia “MA COME SIAMO BUONI”, in cartellone da troppo tempo, poniamo la solita domanda, quella che fino a oggi non ha mai ottenuto uno straccio di risposta. Signore, signori! Quanti disperati ospitate nelle vostre ville e nei vostri salotti esclusivi?

Ci venite a raccontare che questa tragica situazione – l’invasione programmata dell’Europa – poiché è di questo che stiamo parlando, è dovuta, citiamo: “…al saccheggio compiuto da noi occidentali” (sic!).

Probabilmente, gli “umanisti” da salotto, si riferiscono alle multinazionali che hanno banchettato allegramente un po’ ovunque. E allora poniamo un’altra domanda: voi signore e signori, così sensibili alle tragedie umane, di quanti CdA di queste multinazionali, facevate o fate ancora parte? Attendiamo una risposta!

Anche in questo caso, abbiamo l’impressione che ci si voglia lavare la coscienza che, notoriamente, con l’avanzare dell’età morde in maniera fastidiosa. Naturalmente usando prodotti che non ledono minimamente lo status acquisito. Dobbiamo elencarli? Meglio di no, potrebbero causare fastidiosi conati di vomito!

La legge svizzera, esige che l’assegnazione della bandiera e relativa registrazione di imbarcazioni, sia riservata esclusivamente alle navi mercantili! Ma se per merce s’intende la carne da macello che stiamo importando, la proposta di questi “signori” potrebbe anche starci. Di carne a basso costo in fondo trattasi, per soddisfare gli interessi e gli appetiti di insospettabili gremi, naturalmente a scapito del popolino che deve subire e tacere, altrimenti gli epiteti si sprecano!

                                                                                                                

Drake

 

 

***) Per chi non lo sapesse, il Jolly Roger era la bandiera dei pirati, nera con il teschio e le tibie incrociate.

Comments are closed.

« »