In visita da Toni alla «Haus der Freiheit»

Ott 2 • Dal Cantone, Dall'UDC, Dalla Svizzera, Prima Pagina • 326 Views • Commenti disabilitati su In visita da Toni alla «Haus der Freiheit»

Urs von der Crone
Ex-presidente ds-SVP Tessin

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Si può festeggiare il giubileo di una sezione UDC già dopo soli 15 anni? La sezione di lingua tedesca ds-SVP Tessin ha ritenuto che, in questa occasione, si potesse bene organizzare qualcosa di  speciale, soprattutto in quest’anno nel quale è stato possibile organizzare solo poche manifestazioni. In primo piano c’era una visita in Toggenburgo, segnatamente all’azienda agrituristica «Sonne», meglio conosciuta come «Haus der Freiheit». Fino all’ultimo minuto non si sapeva se il padrone di casa ci avrebbe ricevuti personalmente. Dopotutto, Toni Brunner, dopo il suo ritiro dall’attività politica, si è dedicato anima e corpo all’agricoltura e ha molto da fare in estate con il suo bestiame sull’alpe: a fine settembre si deve osservare bene il tempo atmosferico e una precoce nevicata potrebbe costringerlo a riportare a valle la mandria. È stata quindi una grande gioia per tutti noi, quando Toni ci ha accolto personalmente, presentandoci – con il suo abituale stile umoristico e cordiale – il Toggenburgo nei suoi molteplici aspetti e interessanti personalità. I partecipanti hanno potuto poi gustare le specialità locali (in parte prodotte dall’azienda di Toni) e il favoloso dessert  «Toggenburger Schlorzifladen».

Prima della visita all’ex-presidente di UDC Svizzera, i circa 30 partecipanti alla gita (Svizzero-tedeschi e Ticinesi) hanno fatto una puntata in Appenzello: al ristorante in altitudine «Waldegg», situato sopra Teufen, hanno potuto godere un pasto tipico della cucina locale, a base di salsiccia appenzellese bollita, hörnli al formaggio e purea di mele. Chi ne ha avuto voglia, ha poi potuto preparare personalmente un «Biber», il classico panpepato appenzellese ripieno di marzapane. La sera è stato visitato il capoluogo del canton Appenzello Interno. La gita ha portato nei pressi del castello e del convento e, naturalmente, attraverso l’architettura unica della via principale, alla piazza della Landsgemeinde. Il programma dell’escursione prevedeva anche una salita allo  «Hoher Kasten», sito sopra Brülisau: purtroppo, il maltempo non lo ha permesso. Una visita al caseificio dimostrativo e al museo popolare di Stein, come pure un salto alla fabbrica della Appenzeller Alpenbitter AG, hanno tuttavia sostituito egregiamente il panorama montano cui si è dovuto rinunciare.

Alla gita hanno partecipato i fondatori della ds-SVP Tessin, i padrini della nostra sezione, Eros Mellini e Edy Fleckenstein. Circa 15 furono allora i membri fondatori che, nel dicembre del 2005, diedero vita alla sezione, nominandone primo presidente Manfred Oswald, purtroppo deceduto quest’anno. Da allora, la sezione è cresciuta e organizza incontri mensili ad Ascona e a Lugano. I membri sono molto interessati sia alla politica ticinese, sia a quella federale, e discutono ogni volta in questi incontri i temi in votazione.

 

 

 

Comments are closed.

« »