Giovani UDC relativamente soddisfatti

Feb 18 • Dal Cantone, Dall'UDC, Prima Pagina • 95 Views • Commenti disabilitati su Giovani UDC relativamente soddisfatti

Votazioni del 13 febbraio

I Giovani UDC prendono atto con relativa soddisfazione dei risultati delle urne, in particolare del rifiuto in massa al «Divieto di sperimentazione sugli animali» e della vittoria a favore della libertà di stampa, ottenuta dal fronte dei contrari al «Pacchetto di finanziamenti ai media»:

Legge sui media: stampa di regime scampata

La votazione di domenica sul «Pacchetto di misure a favore dei media» è stata una vera e propria vittoria, perché con questo risultato, non si è scelto solamente di continuare a salvaguardare l’informazione privata dal controllo statale ma, oltretutto, è stato ribadito come una buona parte degli Svizzeri non sia soddisfatta di misure che, invece di aiutare veramente le testate a tiratura limitata, mirano a metterne in discussione il senso critico e l’onestà giornalistica.

Dopo questo risultato è quindi giunto il momento di salvaguardare veramente la pluralità mediatica e di pensiero, non con dei finanziamenti che legano in maniera inscindibile le testate alla linea del Consiglio federale e che riempiono le casse dei grandi gruppi mediatici zurighesi, ma con delle agevolazioni mirate e non meramente economiche, a favore di chi ne ha veramente bisogno.

Soddisfacente in particolare è stato il risultato del cantone Ticino, nel quale, sebbene l’informazione e lo spazio cartaceo cantonale durante l’ultimo mese di campagna sia stato quasi esclusivamente monopolizzato dai favorevoli al pacchetto, il numero dei cittadini contrari è stato la maggioranza, a testimonianza del buon lavoro svolto dal partito e dalla sezione giovanile.

Iniziativa popolare sul divieto degli esperimenti sugli animali e sugli esseri umani

I risultati dell’iniziativa parlano da sè, possiamo infatti ben vedere come il popolo svizzero abbia bocciato sonoramente la proposta di vietare in Svizzera ogni esperimento a fini medicinali sugli animali e sull’uomo e di proibire l’acquisto di prodotti esteri testati in questo modo.

Contenti, possiamo quindi constatare che la grande maggioranza popolare ha ben compreso che quest’iniziativa di carattere puramente ideologico, non solo avrebbe riportato il nostro settore medicale e farmaceutico indietro di un secolo, ma avrebbe inoltre applicato delle misure di una severità senza pari a livello farmaceutico e in modo completamente ingiustificato.

Modifica di legge federale sulle tasse di bollo

I Giovani UDC prendono inoltre atto con delusione del No popolare alla «Modifica di legge federale sulle tasse di bollo».

Secondo il nostro gruppo, con il rifiuto della modifica di legge sulle tasse di bollo, i cittadini si sono lasciati sfuggire un’ottima occasione per favorire le aziende innovative, le quali si ritroveranno a pagare soldi importanti che certamente verranno a mancare in seguito, nei loro primi passi sul mercato.

 

Giovani UDC

 

Comments are closed.

« »