Ueli Maurer brillantemente eletto presidente per il 2019

Dic 14 • Dall'UDC, Dalla Svizzera, Prima Pagina • 972 Views • Commenti disabilitati su Ueli Maurer brillantemente eletto presidente per il 2019

Mercoledì 5 corrente, dopo la nomina delle due nuove elette nel Consiglio federale, l’Assemblea federale ha proceduto all’elezione del presidente e del vice presidente della Confederazione per il 2019. Alla carica di presidente è stato eletto brillantemente il Consigliere federale Ueli Maurer che ha ricevuto, su 232 schede distribuite, ben 201 voti. Il risultato di Maurer è eccellente. Anche se la sua candidatura non era contestata, con 201 voti Ueli Maurer ha ottenuto un brillante risultato, riuscendo a far meglio di Alain Berset, che l’hanno scorso aveva ricevuto 190 voti, e Johann Schneider-Ammann (PLR/BE), che nel 2015, eletto presidente per il 2016, ne aveva ricevuti 196. Nel 2016, per la presidenza del 2017 Doris Leuthard aveva ottenuto 188 voti. Era dal 1988 con Jean-Pascal Delamuraz, che un futuro presidente della Confederazione non otteneva un simile score. Maurer è l’ottavo rappresentante dell’UDC ad assumere la presidenza della Confederazione. Prima di lui, i due altri presidenti provenienti dai ranghi democentristi erano stati Samuel Schmid (nel 2005, prima del suo passaggio al PBD) e Adolf Ogi (nel 1993 e nel 2000). Con Maurer, il canton Zurigo verrà rappresentato per la quarta volta alla presidenza della Confederazione nel 21esimo secolo: prima di lui nel 2001 e nel 2006 fu il turno del socialista Moritz Leuenberger. A sua volta Maurer è già stato presidente nel 2013.

Nella foto: Ueli Maurer assieme al nostro segretario cantonale Eros Mellini in occasione dell’assemblea dei delegati a Rotherthurm dell’ottobre 2014

 

Ripartizione dei dipartimenti nel Consiglio federale

Dopo la fumata nera di venerdì 7 dicembre, quando i sette consiglieri federali non avevano trovato  un’intesa sulla ripartizione dei dipartimenti, lunedì 10 dicembre l’accordo è stato raggiunto e chi scrive ritiene che per l’UDC sia stato più che positivo. Infatti, se il neo presidente Ueli Maurer  manterrà il Dipartimento federale delle finanze e Cassis rimarrà a capo del Dipartimento federale degli affari esteri, così come Berset sarà ancora a capo del Dipartimento dell’Interno (DFI), per gli altri dipartimenti c’è stato un giro di valzer. Alle neo elette sono stati attribuiti rispettivamente il Dipartimento federale della difesa, protezione della popolazione e dello sport (DDPS) a Viola Ahmerd (è la prima volta che questo dipartimento viene assunto da una rappresentante del gentil sesso), mentre  Mentre Karin Keller-Sutter sarà la nuova responsabile del Dipartimento federale di giustizia e polizia (DFGP). Simonetta Sommaruga (finora al DFGP) passerà al Dipartimento federale dell’ambiente, dei trasporti, dell’energia e delle comunicazioni (DATEC), mentre Guy Parmelin (finora al DDPS) dirigerà il Dipartimento dell’economia DEFR). Se l’attribuzione del DEFR al rappresentante dell’UDC non può che esser salutato come un giusto riconoscimento all’importanza del partito, in campo nazionale, il passaggio di Simonetta Sommaruga (PS) al DATEC significherà una  maggior attenzione ecologica  in Svizzera, con un rincaro sicuramente  non indifferente della benzina del gasolio che ci colpirà tutti! La ripartizione dei Dipartimenti è stata decisa dal Consiglio Federale a maggioranza.

FRG

Comments are closed.

« »