Solo l’UDC s’impegna per il divieto di dissimulare il volto

Ott 18 • Dall'UDC, Dalla Svizzera, Prima Pagina • 453 Views • Commenti disabilitati su Solo l’UDC s’impegna per il divieto di dissimulare il volto

La Commissione delle istituzioni politiche (CIP) del Consiglio nazionale ha esaminato, lo scorso 11.10.2019, l’iniziativa popolare federale “SÌ al divieto di dissimulare il proprio viso” e il controprogetto del Consiglio federale. Con 13 voti contro 9 e 3 astensioni, essa raccomanda di respingere l’iniziativa.   

Ormai è evidente: solo i membri dell’UDC continuano a impegnarsi per un divieto di dissimulare il volto rigoroso e applicato a livello nazionale. L’UDC è quindi l’unico partito politico che si batte realmente per la salvaguardia della nostra società liberale, democratica e tollerante, ma anche per il rigoroso rispetto del regime legale. Un divieto di dissimulare il proprio viso è necessario non soltanto per intervenire contro i musulmani radicali e che rifiutano d’integrarsi, ma anche per combattere i vandali, hooligan e altri manifestanti violenti.

Ancora una volta succede che gli altri partiti politici – che si vantano di essere a favore della tolleranza, di una società aperta e dei diritti delle donne – sono totalmente avulsi dalla realtà. Il regime liberale svizzero è evidentemente l’ultima delle loro preoccupazioni. L’inadeguato controprogetto del Consiglio federale è stato completato con qualche norma burocratica, ma mai gli avversari dell’iniziativa hanno risposto alla domanda fondamentale seguente: come possiamo rafforzare il regime statale liberale e democratico della Svizzera e impedire la proliferazione di concetti intolleranti e radicali della vita in società?

Grazie alla democrazia diretta, il popolo e i cantoni potranno decidere su questa questione. L’UDC confida nel buonsenso delle Svizzere e degli Svizzeri.

Comments are closed.

« »