Rivendicazioni da sottoporre a USTRA

Nov 4 • Dai Comuni, Prima Pagina • 71 Views • Commenti disabilitati su Rivendicazioni da sottoporre a USTRA

Gambarogno

Interpellanza

Lodevole Municipio,

che il ripristino della rotonda, con o senza semafori, da parte dell’Ufficio federale delle Strade (USTRA) sia una diminuzione della capacità di smaltimento del traffico motorizzato privato per il Gambarogno e per tutto il Locarnese è scientificamente ed empiricamente provato (dal lato pratico, con i volumi di traffico del 2019 la rotonda è collassata sull’arco di un intero mese). È chiaro e indelebile per tutti noi residenti nel Gambarogno che siamo obbligati ad usare l’auto e abbiamo vissuto quel famoso mese di colonne. È altrettanto difficile credere alla storiella presentata da USTRA dei km in più percorsi a seguito del triangolo viario che, sempre nel 2019, avevano avuto il pregio di mettere fine alle colonne.

Forse, in questa storia di incomprensibili ripristini e peggioramenti alla viabilità dei lavoratori, maggiore importanza l’ha avuta il fatto che due lati del triangolo appartengono al Cantone Ticino e solo un lato a USTRA e che siamo nelle vicinanze della zona protetta delle Bolle di Magadino.

La realizzazione del collegamento A2-A13, collegamento che serve prioritariamente ai residenti e ai Confederati, è slittato al 2040 mentre il potenziamento Lugano Mendrisio (POLUME) rimane al 2030. Agendo in questo modo e favorendo con il POLUME gli elevati volumi di traffico composti prioritariamente dal transito internazionale e dai frontalieri, creiamo le condizioni per il periodo dal 2030 al 2040 di ulteriormente intasare la tratta Bellinzona-Locarno, già attualmente al limite delle sue capacità su entrambe le sponde del Piano di Magadino.

Alla luce di questi inequivocabili fatti documentati, in attesa che torneranno volumi di traffico normali e quindi che la rotonda semaforizzata collasserà per cui giocoforza il Triangolo viario di Quartino andrà ripristinato, si chiede al lod. Municipio se sia disposto a presentare in Conferenza Stampa le seguenti legittime rivendicazioni urgenti (sicuramente perfettibili) da sottoporre a USTRA per attuare una politica della mobilità motorizzata privata più vicina alle esigenze dei residenti:

  • Sostituzione delle lastre in cemento presenti sulle careggiate tra Contone e Quartino, che in talune zone presentano raccordi con dislivelli di svariati centimetri. Una situazione inaccettabile sia per le auto sia per il rumore generato dagli scalini e che si sarebbe dovuta risanare ancora prima della posa dei discussi semafori;
  • Anticipare la realizzazione A2-A13 al 2030. È inaccettabile che per gli spostamenti su tutto il piano di Magadino nelle fasce orarie trafficate dai lavoratori si abbiano velocità di crociera tra i 27 Km/h e i 34 Km/h quando va bene;
  • La rotonda dell’aeroporto è problematica. A USTRA si chiede di mettere in cantiere a breve la realizzazione dello svincolo autostradale A2-A13 già previsto e progettato in sostituzione della rotonda.    

 

PER GAMBAROGNO

Cleto Ferrari, Busi Giancarla, Marc Boerlin

Comments are closed.

« »