L’UDC è pronta ad assumere le sue responsabilità governative supplementari

Ott 24 • Dall'UDC, Dalla Svizzera, Prima Pagina • 1822 Views • Commenti disabilitati su L’UDC è pronta ad assumere le sue responsabilità governative supplementari

Logo UDC

Le Svizzere e gli Svizzeri hanno ancora una volta dato fiducia all’UDC piazzandola per la quinta volta di seguito in testa alla classifica di tutti i partiti (dal 1999). L’UDC si concentrerà ora interamente sulla nuova legislatura e sulle importanti opzioni politiche da adottare in futuro.  La sua prima preoccupazione è quella di preservare l’indipendenza e l’autodeterminazione della Svizzera. Si deve in particolare impedire che la Svizzera debba riprendere obbligatoriamente  il diritto UE e subordinarsi a giudici stranieri tramite un accordo-quadro. Inoltre, bisogna garantire l’applicazione dell’articolo costituzionale sulla gestione dell’immigrazione. A livello di votazioni popolari, l’UDC si batterà per l’iniziativa d’attuazione dell’espulsione degli stranieri criminali e per il referendum contro gli avvocati gratis per tutti i richiedenti l’asilo.

Il risultato delle elezioni di oggi chiarisce anche la situazione in vista delle elezioni generali del Consiglio federale del prossimo 9 dicembre. L’UDC è pronta ad assumere delle responsabilità di governo supplementari come chiedono regolarmente gli altri partiti. Adrian Amstutz, presidente del gruppo parlamentare, e Toni Brunner, presidente di UDC Svizzera, prenderanno contatto su questo oggetto con gli altri partiti. L’UDC nominerà, accanto a Ueli Maurer che si mette a disposizione per un’ulteriore legislatura, almeno un altro candidato per le elezioni generali del Consiglio federale.  

L’UDC s’è sempre impegnata affinché i tre partiti con più consenso elettorale occupino due seggi in Consiglio federale, mentre il settimo seggio spetta al quarto partito in ordine decrescente della forza elettorale. I partiti potranno così, in funzione della loro forza, assumere le loro responsabilità nell’esecutivo e difendere le posizioni delle loro elettrici e dei loro elettori nel governo e nell’amministrazione.  

L’agenda seguente è stata fissata a livello interno del partito in vista delle elezioni generali del Consiglio federale del 9 dicembre 2015: le sezioni cantonali hanno tempo fino al 13 novembre 2015 per annunciare le loro nomine definitive all’indirizzo della commissione cerca interna presieduta da Ernst Hasler, ex-consigliere di Stato. Una seduta straordinaria del comitato del gruppo parlamentare avrà luogo lunedì 16 novembre 2015, per esaminare la lista dei candidati e le raccomandazioni della commissione interna. Il gruppo deciderà venerdì 20 novembre quale candidato o quali candidati intende nominare all’indirizzo dell’assemblea federale.

 

UDC Svizzera

Comments are closed.

« »