Investite nel filo spinato!

Dic 10 • L'opinione, Prima Pagina • 111 Views • Commenti disabilitati su Investite nel filo spinato!

Satira

Forse avete messo da parte qualche franco e, visti gli attuali tassi d’interesse negativi sui conti di risparmio, non sapete bene come e dove investire il denaro? Il mio consiglio per voi: investitelo in aziende che producono filo spinato. Ne vale la pena.

Perché il filo spinato è usato per erigere recinzioni di confine. Fino a poco tempo fa, le recinzioni di confine (e comunque il filo spinato) erano assolutamente disapprovate, addirittura proibite. Questo fino a quando, di recente, non ci si è resi conto che di queste cose semplicemente non si può fare a meno.

Lo hanno già capito gli Stati periferici dell’est e del sud-est dell’Europa: quegli Stati dove quotidianamente, con il pretesto dell’asilo, masse di migranti illegali provenienti da tutto il mondo arrivano per trovare una vita migliore in Europa.

Nel resto d’Europa, e soprattutto nei gremi responsabili dell’UE, le recinzioni di confine sono state a lungo un tabù; si diceva apoditticamente che l’UE non voleva partecipare al loro finanziamento. Ma la crisi dei rifugiati del 2015 e, soprattutto, l’attuale situazione critica al confine polacco con la Bielorussia hanno portato a un cambiamento. Il 10 novembre 2021, il presidente del Consiglio Charles Michel ha detto a Varsavia che era del tutto possibile che l’UE contribuisse ai costi delle «barriere fisiche».

Questo sarebbe urgentemente necessario quale attuazione coerente delle decisioni di Schengen, prese ingenuamente in passato. Perché il concetto di Schengen prevede che l’abolizione dei controlli sulle persone alle frontiere tra gli Stati che ne fanno parte, sia subordinata a controlli completi alle frontiere esterne. Come noto, il progetto ingenuo, buonista e politicamente corretto di Schengen è fallito miseramente. Perché, senza recinzioni alle frontiere esterne, la difesa contro l’incontrollata immigrazione illegale di massa non funziona. E così di recente, anche con la benedizione a malincuore dei visionari dell’UE, vengono costruite ovunque nuove recinzioni.

Quindi: investite nel filo spinato. Ne vale la pena!

 

Ronco

Comments are closed.

« »