Edo Figini ci ha lasciato

Set 6 • Prima Pagina • 679 Views • Commenti disabilitati su Edo Figini ci ha lasciato

Noto ai nostri lettori per le sue poesie dialettali, con Edo Figini ci lascia un grande amico e un uomo saggio. Spirito libero, dotato di intelligenza e di vivace umorismo, personalmente ebbi il piacere di fare la sua conoscenza nei primi anni 2000, a una grigliata organizzata dall’allora presidente di UDC Ticino, Dr. Gianfranco Soldati. Ci lesse, in quell’occasione, alcune delle sue poesie con le quali spesso, seppure infiorandoli con umorismo, ironia e caustico sarcasmo, trasmetteva dei messaggi profondi di  amara tristezza per la ormai irreversibile deriva alla quale la nostra società si stava abbandonando. A volte, le sue poesie erano una fotografia del passato di quel Mendrisiotto che amava tanto, e che nelle sue strofe riviveva e faceva rivivere riesumando personaggi, luoghi e professioni di cui si è ormai perso il ricordo.

Amante del suo paese e, in particolare come detto, del Mendrisiotto, si impegnò anche in politica dove diede il suo fedele apporto all’UDC, per la quale fu consigliere comunale a Vacallo e più volte candidato al Gran Consiglio.

In veste politica, ebbi il piacere d’incontrarlo spesso a riunioni ed eventi elettorali e a celebrazioni del 1° agosto, nonché a qualche cenetta organizzata con “pochi intimi”. La sua collaborazione con Il Paese datava ormai da quasi un paio di decenni, e ne sentiremo molto la mancanza.

Alla famiglia presentiamo le più sentite condoglianze della redazione.

Ciao Edo, riposa in pace!

Comments are closed.

« »