All’ombra del minareto

Mar 6 • L'opinione, Prima Pagina • 419 Views • Commenti disabilitati su All’ombra del minareto

Anna Lauwaert

Divieto di ordine morale concernente adulterio ed omosessualità

All’inizio c’è la Genesi:

“27 Dio creò l’uomo a sua immagine; lo creò maschio e femmina; disse loro: «Siate fecondi e moltiplicatevi, riempite la terra.”

Il sesso che non è fecondo contrasta col comandamento divino quindi va vietato e punito (omosessualità).

Nell’antico Israele, l’adulterio veniva punito con la morte (Levitico 18:20, 22, 29). Gesù disse che i suoi seguaci dovevano astenersi dal commettere adulterio (Matteo 5:27, 28; Luca 18:18-20).

“Avere una numerosa discendenza” viene promesso anche ad Abramo. All’epoca, le condizioni di vita erano difficili, le malattie ed epidemie numerose, la mortalità infantile elevata. Era questione di sopravvivenza.

All’epoca, i popoli nomadi del deserto non disponevano né di psicanalisti né di prigioni, il rispetto della legge era drastico… ai ladri si tagliava la mano, gli omosessuali venivano impiccati o gettati da una falesia, gli adulteri venivano lapidati come ancora oggi in certi paesi musulmani. In Arabia saudita le decapitazioni con la sciabola possono avvenire sulla piazza pubblica. Santo Stefano, il primo martire cristiano fu lapidato.

Un altro problema con l’islam è l’ostinazione degli occidentali a immaginarlo come lo fantasticano, invece di conoscerlo com’è: “noi preghiamo tutti lo stesso Dio”. È sbagliato.

Al tempo di Maometto, c’era un tempio che si chiamava Kaaba e conteneva 360 idoli, tra cui Allah era il più importante (vedi wiki) appunto, quando i maomettani gridano “Allah u akbar” dicono che “Allah è il più grande”. Maometto eliminò i 359 altri. Dell’orrore verso gli idoli rimane il divieto di disegnare figure, statue o addirittura i pupazzi e bambole per i bambini. Però il business è più forte e la bambola “Fulla” cioè la versione islamica della Barbie fece furore.

Nel corso della nostra storia, e nell’intento di insegnare il messaggio biblico al popolo, i nostri artisti hanno rappresentato Dio, Gesù, Maria, gli angeli e i santi. I fedeli hanno pregato verso “immagini”. Questo per ebrei o musulmani è pura idolatria.

Certe ubbidienze vietano la rappresentazione di Maometto, altre no. Basta digitare su google “représentation de Mahomet – images”.

Che cosa è questo Allah?

All’origine, c’è l’idea del Supremo nel pensiero ebraico, totalmente immateriale, il cui nome non si può pronunciare, che non si può guardare in faccia, ecc.

Allah è ugualmente immateriale, ci si può fare un’idea di chi è leggendo i suoi 99 nomi tra cui il misericordioso, creatore, quello che rende potente, l’eterno, l’onnipotente, ecc. Ce ne sono 99 e il centesimo, l’uomo non lo conosce, solo Allah lo conosce. Sono i nomi che i musulmani recitano insieme al loro rosario di 33 palline.

È importante la spiegazione del noto teologo pakistano Abul a’la Maudoodi: “in arabo la parola îlâh significa “colui che si adora” (…) la parola “Allah” invece è il nome proprio di Dio. “La ilâha illallâh” significa “non c’è d’ilâh altro che l’Essere Supremo conosciuto sotto il nome di Allah” Ciò significa che in tutto l’universo non c’è nessun essere degno di essere adorato all’infuori di Allah, che è solo davanti a lui che le teste dovrebbero inclinarsi in segno di adorazione e sottomissione” (in “comprendre l’islam”).

Che cosa è il Dio dei cristiani?

All’origine c’è anche il concetto ebraico poiché Gesù era ebreo. Gesù non ha inventato il Cristianesimo, i suoi seguaci daranno consistenza al suo insegnamento che verrà spiegato non solo dai vangeli ma, soprattutto, dalle lettere di Paolo. In seguito, sono i teologi e concili che andranno avanti nell’elaborazione.

Dal momento in cui Gesù si dichiara “figlio di Dio” significa che c’è un padre e un figlio e, poiché Gesù è nato da una donna senza peccato, significa che è stato concepito non da un uomo ma dallo Spirito santo.

Il Dio dei cristiani: Padre, Figlio e Spirito santo, è un Dio in tre persone, è la Santa Trinità – il che, per ebrei e musulmani, è un eresia. (Dio, essendo immateriale, non può avere figli).

Gesù è nello stesso tempo Dio e uomo, è la teandria, eresia pure questa.

Si aggiunge il personaggio di Maria. Lei è la madre di Gesù. Ma Gesù è concepito dallo Spirito Santo che è una parte del Dio trinitario… Maria diventa una forma di moglie di Dio… Se Dio è il re del cielo, Maria ne è la regina… Super eresia agli occhi dei musulmani, ma conviene benissimo alla nostra mentalità europea.

Durante l’ultima cena, Gesù dice ai discepoli di bere questo vino perché è il suo sangue e di mangiare questo pane perché è la sua carne… Si può interpretare in modo metaforico, ma se viene preso alla lettera, diventa non solo vera idolatria, ma anche cannibalismo, antropofagia… Inoltre bere sangue per musulmani ed ebrei è puro orrore.

Aggiungiamo i dogmi mariani dell’immacolata concezione o dell’assunzione o le apparizioni come a Lourdes… Il divario tra Cristianesimo e Islam è abissale.

Il pensiero cristiano si è calato sulle credenze precristiane europee. I miti indigeni sono stati cristianizzati: elfi, geni, silfi, silfidi e altre divinità diventano santi, i solstizi diventano Natale e Pasqua, ecc.

Il sapere di druidi e sciamani, templi e idoli vengono “orientati verso il culto del vero Dio” alla richiesta del Papa Gregorio a Sant Agostino di Cantorbery ( VIII° secolo vedi Philippe Walter – Mythologie chrétienne).

Da noi, ognuno può credere ciò che vuole, invece altrove no

Esempio: nel 1992, ero a Calcutta durante gli avvenimenti di Ayodhya. Nel 1528 gli invasori musulmani costruiscono una moschea sul posto del tempio dove è nato il Dio Rama. Nel 1992 induisti radono al suolo la moschea. Tutta l’India è in subbuglio, il coprifuoco blocca il paese, traffico, aeroporti, divieto di uscire di casa, jeep e militari col mitra in mano e 2000 morti. Il 9 novembre 2019 il governo decide la ricostruzione di un tempio induista, con nuovo malcontento musulmano.

Non c’è niente in comune tra l’Allah dei musulmani e il Dio dei cristiani. Per i musulmani è un dovere sradicare le eresie e sottomettere il mondo all’Islam.

Comments are closed.

« »