Ottusa testardaggine

Nov 4 • L'opinione, Prima Pagina • 126 Views • Commenti disabilitati su Ottusa testardaggine

L’uomo saggio può cambiare idea; il testardo, mai. (Immanuel Kant)

Il caos che si sta manifestando in Medio Oriente, complice la barbarie di Hamas, con la conseguente legittima reazione degli Israeliani e le numerose e sobillate manifestazioni di protesta in favore della Palestina e Hamas, stanno pericolosamente destabilizzando questa assopita Europa, facendo il gioco dell’Islam fondamentalista. Fra l’altro, da parte delle nostre femministe rosse – sempre molto attive tra un thé e un pasticcino – nemmeno un accenno di condanna per i trucidi massacri e gli stupri perpetrati dagli arrapati islamici. Intanto è stata fatta chiarezza su chi ha veramente provocato il massacro all’ospedale al-Ahly di Gaza. È oramai assodato, che il razzo andato fuori controllo, è stato lanciato da Hamas. Il fanatismo jihadista, in fatto di credibilità, lascia sempre parecchio a desiderare!  

Le conseguenze di questo conflitto, scoppiato dopo il massacro perpetrato nei kibbutz da parte di coloro che amano definire l’Islam «religione di pace», ora ce le dovremo subire anche noi, grazie alla dissennata politica di accoglienza, senza controllo, e fonte di guadagno per le ipocrite ONG, specializzate nel trasporto di un numero enorme di clandestini che ci stanno invadendo. Ll’Isis, sui barconi, sicuramente ci sta mettendo del suo ma, nonostante i già numerosi attentati, c’è ancora chi crede alle favole.  Adesso, tardivamente, si tenta di correre ai ripari, ma dopo aver chiuso la stalla, ci si sta purtroppo accorgendo che i buoi se la sono filata e vagano in questa sempre meno credibile e affidabile Europa, con intenzioni di certo tutt’altro che pacifiche.   

Il trattato di Schengen è un bidone, o meglio, un «Cavallo di Troia». I molti paesi che lo hanno sottoscritto stanno ripristinando severi controlli alle frontiere. Ma secondo la «simpatica» e testarda signora CF Baume-Schneider, la Svizzera non deve assolutamente rafforzare gli accertamenti al confine Sud. La kompagna Elisabetta, dopo aver partecipato a Lussemburgo alla riunione dei ministri dell’interno dell’UE – noi non ne facciamo parte! – ha comunque ottemperato servilmente agli ordini! Quindi entrino tutti, compresi i tagliagole che agiscono in nome di Allah. Se non abbiamo inteso male, secondo l’UDSC (Ufficio federale della dogana e della sicurezza dei confini) in Ticino le entrate illegali stanno aumentando, arrivano anche afghani e afghane: possiamo stare tranquilli? Chissà, forse la «nostra» CF accusa preoccupanti vuoti di memoria, quindi ci permettiamo di rammentarle le numerose vittime a causa degli attentati compiuti in Europa – e non solo – dai fanatici islamici radicalizzati. Eppure, queste carneficine non sembrano impensierire la «simpatica» signora CF. Si continua a dare accoglienza, anche quando bisognerebbe espellere certi elementi considerati pericolosi, si tergiversa, o ci si limita a pene risibili, con la solita sospensione condizionale, come quella concessa recentemente a un islamista radicalizzato, processato al Tribunale federale di Bellinzona.

L’ideologo dei fratelli musulmani Yusuf al-Qaradawi, predicatore e propugnatore della guerra santa, sosteneva che l’Islam avrebbe conquistato l’Occidente grazie alle numerose moschee, alle prediche degli imam per fomentare l’odio nei confronti degli infedeli. Tutto ciò sta già succedendo e sarà sempre peggio! In Iran vige un regime teocratico, quello degli ayatollah, che sostiene Hezbollah e istiga questa pericolosa strategia di conquista, che va contrastata con ogni mezzo prima che sia troppo tardi. Ne sanno qualcosa i giovani Iraniani, disposti ad arrischiare la vita, pur di sottrarsi all’ oscuro, retrogrado potere statuito su base religiosa! Occorre operare un giro di vite in fatto d’accoglienza. Abbiamo già dato e non abbiamo nessuna intenzione di portarci in casa i fanatici tagliagole di Maometto!

Della presunta simpatia della CF Baume-Schneider, personalmente non sappiamo che farcene: a preoccupare, invece, è la sua inettitudine!

Comments are closed.

« »