Il due di coppia Marra-Funiciello

Giu 26 • L'opinione, Prima Pagina • 283 Views • Commenti disabilitati su Il due di coppia Marra-Funiciello

Le due vogatrici del club di canottaggio $ocialista, al Rotsee di certo non otterrebbero risultati da podio! Intanto, le “sparlamentari” rosso-fuoco, ne hanno sparata un’altra!

Questa volta, Marra & Funiciello, ce l’hanno con i maschietti. Misandria conclamata? Nella fattispecie, con relatori oppure esperti, i quali, secondo queste due deputate di stazza – per quanto riguarda il peso corporeo, s’intende – dovrebbero sempre e comunque, essere affiancati da donne. Come dire, va a ogni costo rispettata la sacralità delle “quote rosa” e ciò indipendentemente dal QI che le donne, all’uopo possono vantare! Sei donna, ma non hai né arte né parte? Ma chi se ne frega, l’importante è esserci!

Dopo aver affermato che, citiamo: “la Svizzera non esiste” Marra & Funiciello – stanno dando fondo al loro patrimonio intellettivo, quello di cui il PS ha assolutamente bisogno per autoaffondarsi!

“Le donne non devono più essere messe a tacere. Devono essere visibili e ascoltate”.

Come no: anche quando sparano fregnacce? Probabilmente sì. Certo che, con personalità del genere, la Svizzera avrà sicuramente un radioso futuro, anche se – ci ripetiamo – secondo donna Marra, questo paese non esiste! Forse, dopo essere arrivate con le pezze nel didietro, da qualche lontano paesello e aver trovato l’Onnipotente intento a farsi la pennichella, hanno capito che lavorare stanca (la Funiciello è pure $indacalista) e che è meglio vivere e rimpinzarsi grazie alla politica!

Il “duo” appoggia le grasse natiche in CN! Un valore aggiunto per questo sempre più strano paese, affetto da un impeto autolesionista/masochista, degno del Divin Marchese!

Infatti, l’Ada nazionale, supportata dalla silfide Tamara e con la benedizione della Presidenta Simonetta, si è lasciata andare affermando, citiamo: “ Noi donne socialiste non assisteremo più a delle conferenze che non prevedano almeno una donna come esperta o relatrice”. Sicuramente, tutte le allegre e progressiste comari di Windsor nostrane sono già in standby!

Poveri noi, come ci siamo ridotti! E queste due siedono in CN? Eccoci al cospetto di due tipici elementi del femminismo radicale, fanatico e deleterio, che di certo non contribuisce all’emancipazione femminile.

Già, perché queste kompagne di merende, se ne guardano bene, ad esempio, di prendere posizione nei confronti delle donne costrette alla sottomissione dal Corano e dalla Sunna. Non ci consta di aver assistito a manifestazioni di protesta organizzate dalle femministe locali, per denunciare questa indegna condizione. Anzi! Su questo argomento non hanno e non stanno facendo una piega!

Citiamo questa “perla” di saggezza: “Le femministe radicali, ritengono che le donne possano liberarsi solo quando abbiano eliminato ciò che considerano un sistema patriarcale intrinsecamente opprimente e dominante.”

L’Islam, non è forse la tipica espressione di un sistema patriarcale, che esclude di principio la donna, perché considerata un essere inferiore? Perché il “duo di coppia” non va a “regatare” (protestare) in Iran o in Arabia Saudita? Ah già! Da quelle parti vige e viene applicata la Sharia, che non fa sconti a nessuno, men che meno al gentil sesso, quando infrange le regole imposte dal Corano. Alle donne, come sappiamo, vengono inflitte pene di questo genere: fustigazione, lapidazione, decapitazione!

Ma su questi barbari ed esecrabili abomini, le nostre super femministe-progressiste tacciono! Evviva la coerenza!

Questa maniera di fare politica, non ci appartiene. Dà piuttosto l’impressione di voler scimmiottare ciò che accade nel Belpaese, di dove Marra  e Funiciello sono originarie. Se per il “duo di coppia” e sodali, la Svizzera non esiste, possono sempre optare per altri lidi, far parte del PD o del Cinque Stelle. Sicuramente non ci stracceremo le vesti, se nel nostro CN saranno vacanti due seggi! Sicuramente, Mattarella e Conte, sapranno accogliere a braccia aperte, questi due modelli di eccelsa, impareggiabile intellighenzia.

Comments are closed.

« »