ECHI DAL GRAN CONSIGLIO

Mar 19 • Dal Cantone, Dall'UDC, Prima Pagina • 20 Views • Commenti disabilitati su ECHI DAL GRAN CONSIGLIO

Iniziativa parlamentare generica

presentata da Roberta Soldati chiedente la modifica della Legge sull’organizzazione giudiziaria (in seguito “LOG”) e prevedere che, per la formulazione del preavviso del candidato che postula un nuovo periodo di nomina, venga considerato anche l’ammontare del risarcimento pagato dallo Stato dovuto a errori professionali.

Il recente fatto di cronaca che ha condotto un magistrato a porre dapprima un uomo in stato di arresto per poi liberarlo ed emanare un Decreto di abbandono ha scioccato parecchio l’opinione pubblica.

Il plenum del Gran consiglio è competente per eleggere i magistrati sulla base di un Rapporto allestito dalla Commissione di giustizia e diritti (art. 7 LOG).

Le candidature dei magistrati già in carica che postulano il rinnovo della nomina sono esaminate e preavvisate dal Consiglio della Magistratura (art. 79 cpv. 2 lett. f) LOG).

Per formulare il proprio preavviso il Consiglio della Magistratura raccoglie informazioni sulla qualità del lavoro svolto dai candidati durante il loro periodo di carica.

Un elemento di valutazione, che dovrebbe costituire parte integrante del preavviso per i magistrati che operano nel campo penale, è l’importo dei risarcimenti pagati, sia dall’assicurazione RC che direttamente dallo Stato a titolo di franchigia, ma anche le somme pagate, sempre con il denaro pubblico, poiché inferiori all’ammontare della franchigia contrattuale per:

  • ingiusta incarcerazione;
  • ingiusto procedimento penale;
  • indennità agli accusati prosciolti.

Questi dati sono indispensabili per poter disporre di una valutazione più completa e oggettiva possibile del/della candidato/a

Conclusione

Mediante l’inoltro della presente iniziativa parlamentare generica si chiede al Consiglio di Stato di modificare e completare l’art. 79 cpv. lett. f) LOG, in particolare prevedere che nella formulazione del preavviso del Consiglio della Magistratura per i candidati che postulano il rinnovo della nomina, sia tenuto conto ed esplicitato anche dell’ammontare dei risarcimenti pagati dovuti ad errori commessi.

Roberta Soldati, Edo Pellegrini, Tiziano Galeazzi, Daniele Pinoja, Lara Filippini,

 

Interpellanza

Non sarebbe meglio comunicare il numero giornaliero dei contagi per fasce d’età?

Egregi Consiglieri di Stato,

ogni giorno vengono pubblicati i dati dei contagi da Covid-19, dei ricoverati e dei decessi.

Riguardo al numero di contagi, però, nulla è dato a sapere riguardo all’età dei contagiati.

La campagna di vaccinazione è iniziata ormai da alcune settimane e potrebbe essere interessante conoscere il numero di contagiati per fasce d’età.

La comunicazione dell’età dei contagiati potrebbe essere di stimolo sia ai giovani sia agli anziani e mi spiego:

nel caso in cui, come si spera, grazie alle vaccinazioni il numero dei contagiati della terza età fosse basso, ciò incoraggerebbe gli anziani scettici a farsi vaccinare; se, come sembra di capire, il numero di contagiati in giovane età è aumentato a causa delle varianti, la comunicazione potrebbe fare capire ai giovani l’importanza di attenersi alle disposizioni di prevenzione.

Chiedo pertanto al lod. Consiglio di Stato se non ritiene opportuno comunicare giornalmente, oltre al numero dei contagiati, anche l’età dei medesimi suddivisa per fasce.

Edo Pellegrini, Deputato in Gran Consiglio

Comments are closed.

« »