Una “vera” amicizia

Dic 15 • L'opinione, Prima Pagina • 262 Views • Commenti disabilitati su Una “vera” amicizia

Magdalena Martullo-Blocher, consigliera nazionale GR

Magdalena Martullo-Blocher e Patrick Vock sul miracolo di Natale europeo a Berna

Poco prima del periodo dell’Avvento, vi racconto una stupenda favola natalizia, che ha avuto recentemente luogo a Berna.Un pastore europeo di nome Jean-Claude Juncker vi ha incontrato il Gesù bambino federale, Doris Leuthard.

Non è un segreto; il pastore Juncker e le sue pecorelle avevano poco gradito negli anni passati gli Svizzeri così indipendenti e capricciosi. Dopo che l’indisciplinato popolino si era espresso contro ulteriori migrazioni di popoli nel suo paradiso, gli avevano tolto senza indugi la loro amicizia. Questa scomoda situazione durò fintanto che la casta parlamentare decise di applicare solo per finta la limitazione dell’immigrazione di popoli, e dopo che il Consiglio federale si era scusato più volte con il pastore Juncker e con i suoi compagni.

Ma adesso, a Berna, è successo un vero e proprio miracolo di Natale … Nonostante ci si attendesse che l’armonia e l’amicizia di una volta fossero turbate, nell’estasi del periodo natalizio i due si sono improvvisamente sentiti più vicini. A sottolineare la riconciliazione ci si sono scambiati perfino dei bacetti! E di tutto questo, gli Svizzeri stupiti devono ringraziare il Gesù bambino Leuthard, che ha promesso al pastore una generosa donazione. Si parla di un grande forziere del tesoro riempito fino all’orlo con franchi svizzeri, per l’esatto importo di 1,302 miliardi, da utilizzare unicamente per l’Est.

Il pastore ha poi ringraziato educatamente. Ma siccome non succedeva altro, il Gesù bambino ha cominciato a diventare pallido e un po’ nervoso. Impaziente, ha chiesto che sorpresa avrebbe ricevuto in cambio. Poiché la risposta si faceva attendere, Gesù bambino ha reagito in tutta fretta, assicurando di avere un altro regalo: si potrebbe sacrificare al pastore l’autonomia e la libertà, cosicché in futuro ci sarebbe un unico diritto comunitario europeo. Anche il popolino confederato diventerebbe così una pecorella di Juncker e tutti i problemi sarebbero risolti per sempre. Il pastore è sembrato gradire questo “trattato d’amicizia” e ha acconsentito immediatamente.

Da lì in avanti, Gesù bambino e il pastore sono diventati amici inseparabili. Ciò che nessuno dei due sapeva però, è che presto un forte soleggiamento avrebbe sciolto impietosamente questa magia invernale, gettando al vento tutte le grandiose promesse …

Comments are closed.

« »