Ul “pulitich” (di ogni colore)

Apr 20 • L'opinione, Prima Pagina, Sport e Cultura • 255 Views • Commenti disabilitati su Ul “pulitich” (di ogni colore)

Le poesie dialettali di Edo Figini

Da quel che fà dala “disunestà”

ul sò “credo” pulitich principaal

a trövi che l’è ‘nnütil da parlà

par risparmià, da carta, un bel quintaal.

Mi parlarù dumà da quel “unest”

da quand l’esponn “prugramma” e tütt ul rest.

 

La tenica la stà ‘ndal cumincià

a fa di previsiun da Paradiis,

se tütt quel tant, che lü ‘l prumett da fa

al sa fasess da ramm e da radiis.

«Cunt ul vost voto, podi garantì

che tütt quel che va stort al drizzi mi.»

 

Fase segunda: L’è la spiegaziun

parchè i sò prumess in naj a fund.

«Che l’è staj culpa da l’upusiziun,

da gent che viif ammò ‘n d’un altru mund.»

«Che ‘na visiun pulitica cumpagn

la védan propi tütt, che la fa dagn.»

 

La fase terza, (primm di rieleziun):

Chi salta fö, la mamm di spiegaziun.

Ciuè, che i so prumess in fin di facc

a mia realizzaj, l’è staa ‘n vantagg.

E a sbanderà cumè ‘n valuur eternu

che lü l’è vün da quii dal “Bun Guvernu.”

 

Ma che l’è mej vutà ‘ncamò par lüü

parchè l’ha dimustraa che l’è avedüü.

E i gent, insema al vuut, a dagh resun

cul spirit fort e franch dal… “pegurun.”

 

© Edo Figini.22 feb. 2019.

 

Traduzione

 

Il “politico”

(di ogni colore.)

 

Di quelli che della disonestà

fanno il loro credo politico principale,

io trovo inutile di parlare

per risparmiare un quintale di carta.

Parlerò solo del politico onesto,

di quando espone programmi e tutto il resto.

 

La tecnica sta nell’incominciare

a prospettare situazioni di paradiso

se tutto quello che lui promette di fare

si realizzasse in “toto”.

Con il vostro voto vi garantisco

che tutte le storture le raddrizzo io.

 

Fase seconda: è la spiegazione

del perché i suoi progetti sono affondati.

“Che è stata colpa dell’opposizione,

di gente che vive ancora in un altro mondo.

Una visione politica simile,

lo vedono tutti che fa solo danni.”

 

Fase terza, (prima della rielezione):

qui spunta la madre delle spiegazioni.

Cioè che le sue promesse, in fin dei conti,

a non realizzarle è stato un vantaggio.

E a sbandierare come un valore eterno,

che lui è uno di quelli del Buon Governo.

 

Ma che è meglio votare ancora per lui

perché ha dimostrato che è lungimirante.

E la gente col suo voto, a dargli ragione,

con lo spirito forte e franco del “pecorone”.

Comments are closed.

« »