Sovrano o non sovrano?

Ott 5 • L'opinione, Prima Pagina • 228 Views • Commenti disabilitati su Sovrano o non sovrano?

Urs von der Crone
Presidente ds-SVP Tessin

Mi piacciono le parole di origine straniera, hanno quasi sempre un suono affascinante, specialmente quando derivano dal greco o dal latino. Così mi piace sempre la parola «sovrano»: gli artisti in un concerto hanno suonato in modo sovrano, una squadra di hockey ha giocato in modo sovrano, una compagine ha snobbato sovranamente il suo avversario, in Internet si devono trovare delle regole per giocare sovranamente al casinò, e così via. Ma il termine è utilizzato comunemente anche al di fuori dello sport: la sera delle votazioni, radio e TV annunciano: il sovrano ha approvato o respinto la proposta. Ma che cosa significa veramente questa parola? Deriva dal latino «supra», equivalente italiano «sopra»: si sta in alto, quindi anche sopra alla cosa e la si ha in mano. Noi Svizzeri siamo orgogliosi che da noi, in politica, sia il popolo a essere sopra, ossia il supremo legislatore, e non come succede altrove, un dittatore, un monarca o il parlamento.

Ma siccome il fatto che il popolo abbia l’ultima parola non piace a tutti, si è coniano un nuovo termine: «Sovranismo». Come tutte le parole che terminano in –ismo (si pensi a fascismo, comunismo, populismo, eccetera) questa espressione ha in qualche modo un retrogusto negativo. Per certuni è una spina nel fianco che un popolo o una nazione prende in mano la propria politica e non si assoggetta alle direttive che vengono dall’alto, per esempio dai burocrati di Bruxelles. Per questo, negli ultimi tempi, diversi giornali utilizzano maldestramente il termine «Sovranismo» e puntano minacciosi il dito. Non sarebbe ora di abbandonare decisamente questa parola dal dubbio significato, sostituendola con una più comprensibile? Parliamo allora in futuro solo di «Autodeterminazione» – così ognuno sa di che cosa stiamo parlando! L’autodeterminazione è non soltanto l’obiettivo del nostro paese, bensì anche uno strumento personale di noi tutti per farla finita con qualsiasi messa sotto tutela dall’estero.

Comments are closed.

« »