Sinistrocrazia

Dic 3 • Prima Pagina, Sport e Cultura • 392 Visite • Commenti disabilitati su Sinistrocrazia

Le poesie dialettali di Edo Figini

Le poesie dialettali di Edo Figini

Pari-à discütt, però in  Demucrazia,

l’è quell cun püssee vuut, quel che ha vengiüü.

E se sa vöör dì ammò, Demucrazia,

l’è da vess bun da peerd quii ch’han perdüü.

 

Guardii, quel che lè tipich sinistruus.

Quand perdan, vann in piazza a fa casott,

inveci da cantass ul “mea culpa”

e spremass föra idej da “ternu al lott.”

 

Parchè in demucrazia, se sa vöör venc,

par primm deef vess l’idea, a zampilà.

E pö bisognarà ‘nca strenc i ciapp

e mettas ‘dré sül seri a lavurà.

 

Altru che da nà in gir cunt i striscioni

a dagh das l’àsan a quii che hann vengiüü.

Bisogna vess sül giüst, o fanfaroni

e ‘l popul l’è scià al seguit da parlüü.

 

Comunque guardii ben, car-i-mè-gent

cum’inn divers i destri che cuntesta.

Se un vuut al vegn strüpiaa, stii ben atent,

che un’altra iniziativa ga l’hann gia in testa.

 

L’è dumà cul lavur e la custanza

che cress ul furmighee e ‘l diventa fort.

E fa casott e dagn cun tracutanza,

sa passa sempru dala part dal tort.

 

         © Edo Figini 14 nov. 2016

 

 

Traduzione

 

Sinistrocrazia

 

Nonostante ogni discussione, in democrazia,

è quello con più voti, quello che ha vinto.

E se si vuole ripetere, la Democrazia

è il saper perdere, di quelli che hanno perso.

 

Guardate quello che è tipicamente sinistroso.

Quando perdono vanno in piazza a fare casino,

invece di cantarsi il mea culpa,

e spremersi fuori delle idee vincenti (da terno al lotto).

 

Perché in democrazia, se si vuol vincere,

per prima deve essere l’idea, a zampillare.

E poi bisogna anche stringere le chiappe

e mettersi seriamente al lavoro.

 

Altro che andare in giro con gli striscioni

a insultare quelli che hanno vinto.

Bisogna essere nel giusto, o fanfaroni,

e il popolo vi seguirà da solo.

 

Comunque guardate bene, cara la mia gente,

come sono diversi i destri che contestano.

Se un voto gli viene storpiato, state certi

che un’altra iniziativa ce l’hanno già in testa.

 

È solo col lavoro e la costanza

che il formicaio cresce e diventa forte.

E a far casino e danni con tracotanza,

si passa sempre dalla parte del torto.

 

Comments are closed.

« »