Si cercano ospiti

Mag 13 • L'opinione, Prima Pagina, Sport e Cultura • 560 Views • Commenti disabilitati su Si cercano ospiti

Urs von der Crone Presidente ds-SVP Tessin

Urs von der Crone
Presidente ds-SVP Tessin

Le cifre parlano chiaro: negli ultimi anni, il numero dei turisti che trascorrono le loro vacanze nel nostro paese ha continuato a calare. E oggi non si può nemmeno più parlare di vere ferie o vacanze. In primo piano sta la partecipazione a manifestazioni ed eventi di qualsiasi tipo. L’ospite vuole sacrificare il minor numero possibile di giorni e provare tutte le esperienze possibili. I giorni di ferie non servono nemmeno al riposo, rilassarsi si può sempre dopo, quando si sarà di nuovo a casa. Gli esperti di turismo credono di poter affermare oggi che le città svizzere attraggono sempre più ospiti. Viaggiare attraverso il paese o camminare in montagna è ormai fuori moda. Questa nuova tendenza dipende dall’origine dei visitatori che è cambiata. I turisti provenienti dall’Asia o dai paesi arabi hanno comprensibilmente altre necessità che non i finora fedeli ospiti dalla Germania o da altri Stati europei.   

 

Alcune regioni cercano oggi con successo, di sostituire parzialmente i vacanzieri tedeschi venuti a mancare con ospiti asiatici. Altri indirizzano la loro pubblicità di nuovo chiaramente ai clienti del nostro paese. Una serie di posti di villeggiatura si posiziona decisamente su attività sportive o culturali. Io mi chiedo se le ricette adottate altrove possano essere così semplicemente utilizzate nella realtà ticinese. Noi siamo in una situazione completamente diversa. Viviamo in un territorio di transito con un fascino particolare dovuto al fatto che in uno spazio ristretto si incontrano le caratteristiche alpine e quelle mediterranee. Che all’interno del territorio dei laghi corra una frontiera nazionale, ai visitatori interessa poco. Solo noi, che qui viviamo, abbiamo il sentimento che ci si debba differenziare. Lasciamo dunque da parte le presunte differenze e cerchiamo di creare nuove offerte che pongano al centro le qualità impresse dalla natura e dall’uomo al nostro territorio.     

 

Il Ticino è una nicchia sulla carta turistica mondiale. Dimentichiamo gli ospiti dall’Asia, che in dieci giorni devono poter vedere l’intera Europa. Ci sono ancora degli individualisti, per i quali il Ticino è un posto ambito. Hermann Hesse l’ha espresso a giusto titolo: “Un giorno di anni fa, in viaggio verso l’Asia, passai da qui durante la notte su un treno diretto e non sapevo niente. Andai in Asia, e fu molto importante che l’avessi fatto. Ma tutto ciò che vi trovai, lo trovo oggi anche qui in Ticino: foresta vergine, caldo, bella gente straniera, sole, luoghi santi. Ci vuole tempo fino a che si impara a visitare in un solo giorno tre continenti. In Ticino ci sono. Benvenuta India! Benvenuta Africa! Benvenuto Giappone!” 

Comments are closed.

« »