“Santa Mirra de noialtri”

Set 11 • L'opinione, Prima Pagina • 691 Views • Commenti disabilitati su “Santa Mirra de noialtri”

Drake

Andrà a finire a tarallucci e vino !

Nelle segrete stanze del P$. c’è grande fermento! Ecco un’altra icona da aggiungere alla storia del Partito: “Santa Mirra de noialtri”, che stoicamente, sprezzante del pericolo, ha sfidato le feroci guardie di confine, i “mastini” della Polizia cantonale, la Legge e la Costituzione di questo Paese! Ora si teme per la sua incolumità!

Già, perché in questo Paese retrogrado, gretto, razzista, populista, reati del genere sono puniti con la massima pena: l’insabbiamento e un’abbondante abbuffata di tarallucci e vino, con la gratuita assistenza legale assicurata all’imputata, ma che sarà poi addebitata ai contribuenti! Quindi: “santa” subito, lei e il diletto consorte che, ci consta, anch’egli foraggiato da ambienti che si occupano dei migranti-clandestini. Comunque tranquilli. C’è un precedente, che può fare giurisprudenza e già invocato dai difensori della “traghettatrice”: “motivi onorevoli” (SIC!!!)

Et voilà, il caso è risolto e alla “Nostra signora dei migranti” sarà assegnata, oltre all’aureola, una speciale onorificenza al merito, per aver citiamo: ” compiuto diversi viaggi simili in precedenza, ma sempre e solo per motivi umanitari(fdc).

Intanto, da oltre S.Gottardo, giungono, da parte di un sedicente movimento denominato “BastA” – ovviamente non di centro-destra – messaggi di totale sostegno alle prodezze dell’indomita eroina del confine e la minaccia di incriminare il Consigliere di Stato, On. Norman Gobbi (SIC!!!). Siamo al delirio totale! Ma non è tutto: la “Mirra de noialtri” dovrà – sempre secondo i kapò del movimento BastA- essere riabilitata in maniera da poter nuovamente posare le parti a tergo in Gran Consiglio! “Zu Befehl Herr Major!”

Se questi atteggiamenti, queste assurde, arroganti pretese, queste assoluzioni d’ufficio, non sono un istigamento a delinquere, beh, poco ci manca!

Lo ammettiamo: siamo pessimisti per natura, ma dubitiamo assai che nei confronti della passatrice, la Legge possa fare il suo corso. Il classico, immarcescibilecompromesso, renderà il “corso” una passeggiata su un dolce declivio, per non sollevare mugugni da parte di coloro che sono convinti di detenere la “verità assoluta” e che interpretano la Costituzione solo quando fa comodo!

Quello che ci possiamo immaginare è quali potrebbero essere le motivazioni delle Guardie di confine, dei nostri Agenti di Polizia, qualora la “pasionaria” dei migranti, dovesse uscire indenne e immacolata, malgrado il reato commesso, poiché di reato grave trattasi! Intanto a loro vanno il nostro totale sostegno e ammirazione per il duro lavoro che sono chiamati a svolgere!

Invece, quanto al “distanziarsi” da parte del PS nei confronti della     signora, siamo convinti che la “distanza” si ridurrà a pochi centimetri e nulla più, poi tutto sarà come prima, più di prima!

Comments are closed.

« »