Rifugiati – “Siamo al limite”

Dic 4 • Lettori, Prima Pagina • 732 Views • Commenti disabilitati su Rifugiati – “Siamo al limite”

Fortunatamente per loro, certe notizie i signori del PS le segnalano solo dopo appuntamenti importanti, perché altrimenti le ultime votazioni federali sarebbero coincise con una vera Waterloo. È la tattica della massima trasparenza a senso unico invocata sempre alla controparte ma che loro evitano con sfuggente doppiezza.

Oggi il presidente della conferenza dei direttori cantonali degli affari sociali nonché consigliere di Stato solettese PS, Sig. Peter GOMM, ha “candidamente” dichiarato, e quindi ammesso, che la situazione dell’afflusso dei rifugiati è “TESA”. “Siamo al limite”. Ma nooo che rivelazione!!!

Inoltre sostiene, ma guarda un po’: “troppi rifugiati ricevono l’aiuto sociale”, dicendo testualmente “questo deve cambiare”. Aiuto al quale, aggiungo, non hanno per nulla diritto, rubando risorse destinate ai nostri anziani. Ma come, quando lo dicono i comuni cittadini attraverso la libera espressione del loro voto vengono screditati e tacciati, da questa area politica, di xenofobia, di populismo, di razzismo ecc.

E noi paghiamo con continui aumenti di imposte e balzelli vari. Ma la presidente della Confederazione, signora Simonetta Sommaruga, della sua stessa provenienza politica, ha ancora il coraggio di negare l’evidenza.

I socialisti faranno di tutto il 9 dicembre per vanificare che al seggio di consigliere federale possa arrivare chi da anni segnala queste situazioni, per di più a conoscenza di una moltitudine di cittadini confrontati con mille problemi esistenziali.

La signora Semadeni non ha fatto mistero della posizione del PS desiderando loro un nuovo consigliere federale “pagliaccio” facilmente manipolabile.

Che miseria questo PS e più in generale la politica tutta scollata dalla realtà.

 

Raoul Bettosini, Lugano

Comments are closed.

« »