Perché dovrei votare UDC?

Mar 22 • Dall'UDC, L'opinione, Prima Pagina • 156 Views • Commenti disabilitati su Perché dovrei votare UDC?

In queste settimane il mio partito ha organizzato diversi momenti di incontro tra la gente, dal mercato di Bellinzona alle piazze di Lugano, Locarno e Mendrisio. Una signora si è fermata alla nostra postazione e mi ha chiesto “perché dovrei votare UDC?”. Le ho risposto che scegliendo l’UDC sa esattamente cosa riceve, una politica chiara e coerente, senza giravolte e ripensamenti. L’UDC vuole una Svizzera sovrana e indipendente, con buoni ma paritari rapporti con l’UE, assolutamente fuori dall’Unione perché equivarrebbe alla fine della nostra democrazia diretta e della prosperità del Paese. Diversamente dagli altri partiti noi non vogliamo essere colonizzati dall’UE con la sottoscrizione dell’accordo quadro. Vogliamo una gestione dell’immigrazione rigorosa ma intelligente, ora invece è demandata agli Stati confinanti, che la regolano in base alle loro esigenze. Se l’economia nei Paesi UE tira allora l’immigrazione in Svizzera rallenta, se è in difficoltà come quasi sempre, soprattutto in Italia, allora i disoccupati di mezza Europa si riversano nel mercato del lavoro svizzero e ticinese mettendo in grave difficoltà chi vive nel Paese. Chiediamo un controllo rigoroso dei confini, perché senza confini non esiste una nazione, non esistono differenze e di conseguenza non esiste una libertà. Lottiamo per la riduzione della spesa dello Stato e la diminuzione di tasse e imposte per il ceto medio e le PMI. Categorie che negli anni si sono viste diminuire il potere d’acquisto e faticano ogni mese nel far quadrare i conti famigliari o aziendali. Vogliamo poi una scuola dell’obbligo che prepari al meglio i nostri giovani per affrontare il mondo del lavoro e gli studi superiori, con un vero orientamento verso le professioni che offrono buone possibilità d’impiego. Una scuola che metta al centro i docenti, il sapere e le nozioni, non come oggi dove invece si prediligono balzane teorie filosofiche sull’equità e la socializzazione a scapito della sostanza, il sapere. L’UDC vuole valorizzare il federalismo, lasciando maggiormente il potere nei Comuni, meno nei Cantoni e il minimo indispensabile alla Confederazione. Il cittadino è al centro della società, dove grazie alla democrazia diretta – quella che altri partiti volentieri farebbero a meno – permette di autodeterminarsi e di essere parte attiva nella società. Per fare questo abbiamo deciso di unire le forze con la Lega dei Ticinesi sulla lista del Consiglio di Stato, per garantire il mantenimento di due seggi che perseguono i nostri obiettivi. Per il Gran Consiglio l’UDC si presenta invece con una propria lista indipendente, con l’obiettivo di aumentare i Deputati, così da avere più forza anche nel Legislativo cantonale. Cara Signora, ecco perché votare UDC. Se veramente vogliamo una Svizzera e un Ticino sovrani, indipendenti e che pensano prima ai propri cittadini, piuttosto che ricevere pacche sulle spalle dai vari rappresentanti dell’UE, allora la scelta è facile. Grazie per il sostegno!

Piero Marchesi, Candidato UDC al Consiglio di Stato e al Gran consiglio.

Comments are closed.

« »