Partire pur rimanendo a casa

Lug 14 • L'opinione, Prima Pagina • 47 Visite • Commenti disabilitati su Partire pur rimanendo a casa

Urs von der Crone
Presidente ds-SVP Tessin

Giugno, luglio e agosto sono i mesi per viaggiare per antonomasia. Con che mezzi di trasporto partiremo quest’anno? L’auto l’abbiamo sempre volentieri con noi, per potervi caricare le nostre quattro cose. In futuro non dovremo nemmeno avere sensi di colpa per gli agenti inquinanti da noi prodotti: un fabbricante svedese ha infatti annunciato che, a partire dal 2019, non produrrà più veicoli con motore a scoppio. I voli per le mete più lontane stanno diventando sempre più vantaggiosi e possiamo approfittare di una concorrenza all’ultimo sangue in atto fra gli operatori del settore. Ma per la tratte più brevi, oggi anche i treni ad alta velocità possono costituire una valida alternativa: la tratta Milano-Roma-Napoli l’ha dimostrato. Oppure partiremo con una nave, che rappresenta senz’altro un’ottima offerta per chi dispone di tempo?

Grazie ai rapidissimi progressi della tecnica, con i quali stentiamo a tenere il passo, ci si offrono anche tutt’altre possibilità di usufruire della nostra mobilità per conoscere altri paesi e culture, venendo in contatto con gente che vive molto lontano: con le illimitate possibilità date da Internet, chi è oggigiorno ancora obbligato a uscire di casa? Oggi c’è l’illimitata E-Mobility: attraverso il nostro video possiamo incontrare ogni persona che desideriamo e comunicare con lei. Basta con gli strapazzi dei viaggi e del traffico. Non abbiamo più bisogno di alberghi – possiamo fare tutto da casa. E se una volta vogliamo proprio sedere in un’auto, presto avremo a disposizione anche dei veicoli autoguidati che ci toglieranno anche il faticoso onere della guida. Proviamo allora quest’estate: viviamo il mondo dal Ticino, mediante viaggi virtuali in tutto il mondo, e restiamo semplicemente a casa nostra o nel nostro giardino. Forse, improvvisamente, ci tornerà la voglia di esplorare le nostre vicinanze, scoprendo così nel nostro cantone qualcosa che ci era finora sconosciuto, ma che vale tuttavia la pena di vedere.

Comments are closed.

« »