Partenariato Helsinn – Orchestra della Svizzera italiana

Set 21 • Sport e Cultura • 1215 Views • Commenti disabilitati su Partenariato Helsinn – Orchestra della Svizzera italiana

Helsinn – cogliendo con grande intuizione e particolare lucidità l’importanza del momento, nella convinzione di voler partecipare allo sviluppo culturale della Svizzera italiana – si è generosamente offerta di contribuire in maniera sostanziale allo sviluppo futuro dell’Orchestra della Svizzera italiana. Una forma di mecenatismo musicale puro, d’altri tempi, che mai si era visto in Ticino. 

Helsinn è ufficialmente Partner internazionale dell’Orchestra della Svizzera italiana per le prossime quattro stagioni musicali. Scopo del partenariato è il sostegno finanziario all’OSI per un’ulteriore sviluppo della sua immagine internazionale, tramite soprattutto tournées e concerti all’estero.

“Se l’accordo di partenariato è importante sul piano finanziario” dichiara Pietro Antonini presidente della Fondazione per l’Orchestra della Svizzera italiana “molto significativo è il valore simbolico che ciò rappresenta poiché Helsinn è una società di primissimo piano internazionale, fondata dal dott. Gabriele Braglia e guidata oggi dal figlio Riccardo, un manager di fama mondiale eletto nel 2012 imprenditore svizzero dell’anno. In questa occasione la FOSI vuole manifestare pubblicamente la propria gratitudine nei confronti della famiglia Braglia che ha scelto l’Orchestra della Svizzera italiana per sostenere la vita culturale della nostra regione, con un gesto di grande generosità”.

“L’Orchestra della Svizzera italiana è un vanto per il nostro paese, che anche noi vogliamo contribuire a valorizzare. Entrambe le nostre organizzazioni condividono un elevato profilo internazionale e questo ci ha ispirati nel sostenere l’OSI, sponsorizzando le tournée esterne, gli eventi esteri per i prossimi anni e le attività globali” afferma Riccardo Braglia, Amministratore delegato del Gruppo Helsinn.

Il fatto che l’OSI sia stata scelta da Helsinn per un progetto culturale di così ampio respiro rappresenta per l’Orchestra della Svizzera italiana una sorta di premio di qualità che avrà, indubbiamente, positive ripercussioni nel mondo culturale e imprenditoriale.

 

Tournée dell’OSI in Corea del Sud

L’inizio dell’accordo di Partenariato con Helsinn coincide con la Tournée dell’Orchestra della Svizzera italiana nelle sale più prestigiose della Corea del Sud, che si svolgerà dal 20 al 29 settembre.

L’OSI sarà guidata dal suo attuale direttore ospite principale, il celebre Mo. Vladimir Ashkenazy. Due i programmi proposti e due le soliste che si alterneranno nelle sale concertistiche, entrambe strettamente legate alla Corea del Sud: la pianista Caroline Doerge Alassio, nata a Berlino da padre tedesco e madre coreana e la violinista sudcoreana Choi Ye-Eun. I programmi si focalizzano  sulla grande musica europea, quella tedesca in particolare, con opere di Mozart, Beethoven e Mendelssohn.

Un’occasione straordinaria di contatti e d’incontri per favorire la reciproca conoscenza, stima e fiducia e che contribuiranno ad avvicinare i due paesi e le loro culture. Nel suo ruolo di ambasciatrice, a sottolineare il più profondo significato di questa operazione culturale, l’OSI è attesa all’Ambasciata svizzera di Seoul per un momento importante e rappresentativo con le autorità svizzere del posto. La Tournée godrà anche di un sostegno di Pro Helvetia.

La RSI Rete Due seguirà l’Orchestra in Corea del Sud documentando giornalmente la tournée con brevi contributi filmati.

Comments are closed.

« »