Mandati diretti: l’UDC Ticino soddisfatta della decisione del CdS

Ott 23 • Dal Cantone, Dall'UDC • 1057 Visite • Commenti disabilitati su Mandati diretti: l’UDC Ticino soddisfatta della decisione del CdS

logo UDC Ticino

Apprendiamo dalla stampa che il Consiglio di Stato ha approvato una modifica del regolamento d’applicazione della legge cantonale sulle commesse pubbliche del 1° ottobre 2001, volta a rendere consultabile la lista delle commesse pubbliche aggiudicate per mandato diretto superiori a Fr 5’000, durante 12 mesi. Il termine di 15 giorni a partire dalla pubblicazione del consuntivo – in vigore finora – era infatti assurdamente limitativo e contrario a quella trasparenza in favore della quale era stata approvata due anni fa dal Gran Consiglio l’apposita legge, a seguito dell’iniziativa lanciata da Alberto Siccardi nel 2007.

L’oggetto era stato sollevato dal gruppo UDC in Gran Consiglio con un’interrogazione di Orlando Del Don lo scorso settembre, e quindi ci rallegriamo di questa pronta reazione. L’accesso ai dati in questione sull’arco di 12 mesi dietro richiesta – la pubblicazione tout court in Internet sembra porre alcuni problemi dal punto di vista della protezione dei dati – rappresenta un buon compromesso che sicuramente va a beneficio della trasparenza dovuta ai cittadini.

L’UDC Ticino è tanto pronta a criticare anche severamente l’operato del governo quando questo contrasta con i principi politici da essa portati avanti, quanto lo è ad esprimere il proprio plauso quando il Consiglio di Stato prende delle decisioni ragionevoli e, soprattutto, favorevoli al cittadino. Ed è proprio questo il caso odierno.

Comments are closed.

« »