Maledetti dalla digitalizzazione e dalla globalizzazione?

Nov 18 • L'opinione, Prima Pagina • 88 Views • Commenti disabilitati su Maledetti dalla digitalizzazione e dalla globalizzazione?

Patanegra

Porcherie

Piccolo è bello? No buono!

Quasi nessuno conosce la cassa malati di Turbenthal (un comune nel canton Zurigo): una piccolissima cassa malati con circa 400 assicurati. È gestita da una sola persona, e ciò all’antica, ossia con macchina per scrivere e cartoteca. Nessun mezzo elettronico, nessun computer.

Che io sappia, nessuno degli assicurati ha mai subìto dei danni per questo, al contrario. Nessuno s’è lamentato. Non c’è da sorprendersi, i premi mensili di questa cassa malati per l’assicurazione di base sono fra i duecento e i trecento franchi inferiori a quelli delle altre casse.

Ma no, no buono! La cassa malati di Turbenthal deve chiudere, perché così vuole il Tribunale federale amministrativo. Motivo: perché la cassa lavora senza computer e non digitalizza i dati dei pazienti. Perciò, qualche requisito legale non sarebbe rispettato al 100% (vedi al riguardo la sentenza C-4010/2015 del 24.10.2017; la sentenza potrebbe ancora essere impugnata di fronte al Tribunale federale, un’impresa peraltro senza alcuna speranza).

La pena di morte decretata per questa efficiente ed economica piccola cassa suscita delle spinose domande

Non ci è forse stata venduta l’introduzione della computerizzazione con argomenti quali una maggiore efficienza e un massiccio risparmio sui costi? Si è blaterato di “scrivanie senza carta”, però non si è mai utilizzata tanta carta come dopo l’introduzione del computer; oppure si sta un quarto d’ora in coda alla cassa della Migros o della Coop, perché qualcuno davanti vuole assolutamente pagare con la carta di credito (magari non coperta) la sua spesa di 1 franco e 75 centesimi o perché ancora una volta l’elettronica fa cilecca.

Il “caso Turbenthal” dimostra il contrario. Con mezzi tradizionali e in realtà piccole e locali, si guadagna in efficienza e si risparmia sui costi. Con la rinuncia alla digitalizzazione, i pazienti godono addirittura di una maggiore tutela, perché i loro dati non cadono nelle mani sbagliate a causa di una trasmissione attraverso la rete digitale. Ma proprio tutto questo sembra non piacere a tutti quelli che dalle moderne tecnologie traggono lauti guadagni.

Che cosa succederà domani?

Oggi si chiude la piccola cassa malati di Turbenthal (come pure parecchi uffici postali con le loro prestazioni capillari a favore dei clienti). Domani saranno chiuse altre casse malati, dopodomani arriverà la cassa malati unica che, il giorno dopo, dovrà obbligatoriamente essere gestita secondo le direttive dell’UE. E presto o tardi, l’ormai obsoleta piccola ed efficiente Svizzera quale Stato autonomo, dovrà sciogliersi in un’entità più grande perché, secondo l’interpretazione di tribunali stranieri, si presume che qualche norma di “diritto internazionale” non sia rispettata al 100%.

L’esempio, piccolo ma rivelatore, di Turbenthal rafforza il mio scetticismo nei confronti della comune tendenza a valutare acriticamente come un ineluttabile “vantaggio per tutti” le inarrestabili computerizzazione, digitalizzazione e globalizzazione.

Tutto ciò che è piccolo, bello e funzionante non conta più

Oggi è purtroppo così, anche quando il piccolo è più efficiente ed economico. Che (purtroppo quasi dappertutto) si computerizzi, digitalizzi e globalizzi giuridicamente, economicamente e politicamente dovunque si crede servilmente che sia ineluttabile e a vantaggio di tutti, oggi è purtroppo un dato di fatto. Ma che addirittura all’interno del paese, senza motivo e imponendolo legalmente, si dia il colpo di grazia a delle entità piccole ed efficienti, lo trovo non solo stupido e miope, bensì anche scandaloso. Perché…

…i segnali dei tempi indicano una via opposta

Economicamente: le piccole ed efficienti PMI svizzere, per esempio, talvolta grazie all’alta qualità dei loro prodotti e a una politica imprenditoriale flessibile, hanno sempre più spesso maggiore successo (anche sul mercato internazionale) delle grandi aziende, goffe e talora necessitanti di salvataggi finanziari da parte dello Stato perché TBTF (too big to fail). Sarebbe meglio una maggiore responsabilità individuale, invece dell’ingaggio di Management internazionali amorfi solo in cerca di bonus.

Politicamente: delle regioni europee piccole, ben funzionanti ed efficienti chiedono sempre di più la loro indipendenza, o perlomeno più autonomia, dai loro rovinosi e inefficienti Stati (vedi – probabilmente al momento senza risultato – la Catalogna, ma domani anche le province del Nord Italia, eccetera, eccetera). Sarebbe meglio un’autonomia dei comuni sullo stile svizzero, invece della stretta, acritica e servile osservanza di folli direttive dell’UE.

 

L’efficace e semplice “Piccolo ed efficiente” s’imporrà presto o tardi, anche senza un’esagerata computerizzazione, digitalizzazione e globalizzazione. Ma questa embrionale visione sta sorgendo adesso e ci vorranno degli anni perché sia attuata. Fino ad allora sarò una convinta, ma solitaria, voce nel deserto.

Comments are closed.

« »