L’UDC invita il Consiglio federale a negoziare al più presto un accordo di libero scambio con la Gran Bretagna

Ago 18 • Dall'UDC, Dalla Svizzera, Prima Pagina • 695 Views • Commenti disabilitati su L’UDC invita il Consiglio federale a negoziare al più presto un accordo di libero scambio con la Gran Bretagna

Logo UDC

L’UDC ha chiesto alla Commissione dell’economia del Consiglio nazionale d’incaricare il Consiglio federale d’esaminare al più presto possibile l’opportunità di un accordo di libero scambio con la Gran Bretagna, di preparare tale accordo e di avviare delle trattative con il governo britannico. Attualmente, non esiste un accordo di libero scambio fra la Svizzera e la Gran Bretagna, perché questo settore è coperto dagli accordi conclusi con l’UE. Ma tale non sarà più il caso quando la Gran Bretagna avrà lasciato l’UE, per cui il rapido avvio di negoziati bilaterali con la Gran Bretagna s’impone, secondo l’UDC. Gli altri partiti hanno, in un primo tempo, rifiutato di discutere questa proposta rinviando questo tema a più tardi. L’UDC si rammarica di questa tattica ostruzionistica e depositerà di nuovo questa proposta sotto forma di intervento parlamentare in occasione della prossima sessione autunnale delle Camere.
Una delle principali piazze finanziarie del mondo, numerose imprese importanti e qualcuna delle migliori università a livello mondiale si trovano in Gran Bretagna. Tenuto conto del volume globale degli scambi commerciali, questo paese costituisce il terzo partner commerciale della Svizzera a livello mondiale. Queste fruttuose relazioni commerciali sono oggi per la maggior parte regolate tramite gli accordi con l’UE. Questi andranno tuttavia a cadere con l’uscita della Gran Bretagna dall’UE e dovranno essere sostituiti. Per l’UDC, la Svizzera deve mirare alla stipulazione di un accordo di libero scambio che offrirebbe un potenziale economico enorme a entrambi i paesi. Questo accordo deve poter entrare in vigore non appena la Gran Bretagna lascerà l’UE.
L’UDC si rammarica che la sua proposta non sia stata condivisa dalla maggioranza della commissione, che ha preferito rinviare questa discussione a più tardi. Di fronte a questa tattica ostruzionistica, l’UDC ha deciso di rilanciare la sua idea sotto forma di intervento del suo gruppo parlamentare in occasione della prossima sessione autunnale delle Camere.
L’UDC continuerà a battersi per lo sviluppo economico della Svizzera.

Un’economia nazionale forte ha bisogno di relazioni economiche efficaci anche con paesi al di fuori dell’UE, al fine di garantire l’impiego e la prosperità in Svizzera.

 

Comments are closed.

« »