Lanciare un segnale forte contro gli abusi nel diritto d’asilo e contro l’immigrazione eccessiva

Ott 14 • Dall'UDC, Dalla Svizzera, L'opinione, Prima Pagina • 660 Visite • Commenti disabilitati su Lanciare un segnale forte contro gli abusi nel diritto d’asilo e contro l’immigrazione eccessiva

Adrian Amstutz, consigliere nazionale, presidente del gruppo parlamentare, Sigriswil (BE)

Adrian Amstutz, consigliere nazionale, presidente del gruppo parlamentare, Sigriswil (BE)

L’UDC ha lanciato ancora una volta, mediante un volantino distribuito in tutta la Svizzera, un appello alle elettrici e agli elettori, affinché si rechino alle urne. Il prossimo 18 ottobre, le cittadine e i cittadini potranno lanciare un chiaro segnale alla politica, affinché agisca finalmente contro gli abusi nel diritto d’asilo e contro l’eccessiva immigrazione che la Svizzera sta subendo. Altrimenti, la Svizzera supererà già nel 2030 la soglia dei 10 milioni d’abitanti, con tutte le conseguenze disastrose che questa crescita comporta. Tutti gli altri partiti hanno rifiutato testardamente, durante tutta la campagna elettorale, di parlare d’immigrazione e dei loro subdoli sforzi per integrare la Svizzera nell’UE.

 

Tutte le cittadine e tutti i cittadini devono capire che tutti gli altri partiti – dal PLR al PS – auspicano una nuova votazione per annullare la limitazione e la gestione autonoma dell’immigrazione che il popolo ha approvato il 9 febbraio 2014. Non sono assolutamente interessati a una soluzione che sarebbe nell’interesse a lungo termine del nostro paese, dei nostri figli e dei nostri nipoti. Tutti gli altri partiti – dal PLR al PS – sostengono il progetto del Consiglio federale volto a concludere un accordo-quadro istituzionale con l’UE, che imporrebbe alla Svizzera la ripresa obbligatoria e dinamica del diritto UE e che la subordinerebbe alla Corte di giustizia dell’UE. Avendo tutti gli altri partiti rifiutato di discutere questo progetto, non hanno mai dovuto prendere chiaramente e pubblicamente posizione su queste questioni.

 

Il solo partito della Svizzera

 

L’UDC è il solo partito a denunciare le gravi conseguenze di un’immigrazione di massa che fa crescere la popolazione della Svizzera di circa 100’000 persone l’anno e a proporre delle misure correttive concrete. Tale evoluzione è disastrosa a medio e lungo termine per le infrastrutture, l’impiego, lo spazio vitale, l’alloggio, le istituzioni sociali e, in generale, per l’identità della Svizzera. L’UDC è anche il solo partito a battersi contro gli abusi nel diritto d’asilo, mentre che gli altri partiti rinviano la soluzione dei problemi a più tardi, quando addirittura non negano l’esistenza stessa di questi problemi. Ecco perché l’UDC ha anche lanciato il referendum contro una revisione della legge sull’asilo che rende la Svizzera ancora più attrattiva per i  migranti economici e altri approfittatori delle istituzioni sociali offrendo degli avvocati gratuiti ai richiedenti l’asilo e permettendo degli espropri sullo stile delle dittature per realizzare nuovi centri d’asilo.

 

Tutti alle urne!

 

Coloro che rifiutano una Svizzera di 10 milioni d’abitanti devono andare a votare.

 

Come (Ticino)?

 

1. Aprite le buste elettorali, che contengono i seguenti documenti:

 

•  Liste prestampate per l’elezione del Consiglio Nazionale

 

• 2 buste

 

• Lista prestampata per l’elezione del Consiglio degli Stati

 

• Lettera di legittimazione

 

2. Scegliete i vostri Consiglieri Nazionali:

 

Prendete la Lista nr. 2 UDC e ponetela nell’apposita busta

 

3. Scegliete il vostro Consigliere agli Stati:

 

Apponete una crocetta al nome di Battista Ghiggia e ponete la lista nell’apposita busta

 

4. Inserite tutto nella busta grande e firmate la lettera di legittimazione:

 

• Le due buste piccole con all’interno le rispettive schede

 

• La lettera di legittimazione debitamente compilata e firmata, posizionandola

 

correttamente in modo che sia visibile l’indirizzo del comune

 

5. Inviare subito:

 

Inviare la busta per posta A entro il 15 ottobre, imbucare la busta nella bucalettere

 

comunale entro il 16 ottobre o recarsi alle urne il 18 ottobre

 

Attenzione!

 

• Ponete una sola lista nella busta per il Consiglio Nazionale, altrimenti il voto non sarà valido!

 

• Non aggiungete nessuna annotazione alle liste altrimenti il voto non sarà valido!

 

Appuntamento sul nostro sito per tutte le informazioni circa il modo di votare nel vostro cantone: http://www.udc.ch/elections-15/comment-voter/

 

 

 

 

Comments are closed.

« »