Indulgenza plenaria per i medici che sbagliano?

Giu 26 • Dal Cantone, Dall'UDC, Prima Pagina • 533 Visite • Commenti disabilitati su Indulgenza plenaria per i medici che sbagliano?

Lara Filippini Deputata - UDC/La Destra in Gran Consiglio

Lara Filippini
Deputata – UDC/La Destra in Gran Consiglio

Premessa

Una paziente di uno studio medico ticinese, intendendo cambiare medico curante, chiede la consegna della propria cartella medica. Questa viene messa a disposizione della paziente, a condizione che firmi la dichiarazione che riportiamo letteralmente, debitamente anonimizzata.

 

CESSIONE DELLA CARTELLA MEDICA DI: (Nome e Cognome)

Dottor… (Cognome), Le chiedo di consegnarmi la mia cartella medica completa nella sua versione originale, fatta eccezione per le annotazioni personali del medico.

La libero di conseguenza del suo dovere legale e contrattuale di conservazione di tali documenti.

Sono cosciente delle mie responsabilità in caso di perdita o di danneggiamento dei documenti a me consegnati.

Sono pure consapevole che se dovessi rivolgermi a Lei in situazione d’urgenza Lei non sarà più in possesso degli atti medici che mi concernono.

Per questi motivi rinuncio a tutti i diritti derivanti dal mio rapporto di trattamento con Lei, in particolare a ogni domanda d’indennizzo per eventuali errori terapeutici.

Seguono luogo, data e firma della paziente e del medico.

 

Alla luce di quanto sopra, ci permettiamo di chiedere, in particolare con riferimento all’ultimo paragrafo della dichiarazione, che abbiamo evidenziato:

 

  1. In casi come quello descritto, è “conditio sine qua non” (e se sì, qual è la base legale) la sottoscrizione di questa dichiarazione per ottenere dal medico curante la propria personale cartella medica?
  2. È prassi usuale presso tutti i medici, o trattasi di un’iniziativa personale del medico in questione?
  3. È corretto chiedere al paziente una liberatoria dalla responsabilità di eventuali errori commessi dal medico nel corso del suo rapporto con il paziente – come descritto nel paragrafo evidenziato riportato nella premessa – e, nel caso effettivo, ha un valore legale questa sorta di indulgenza plenaria firmata in bianco?

    Per il gruppo La Destra:

    Lara Filippini (UDC)

    (interrogazione ripresa da Eros Mellini)

Comments are closed.

« »