Il serpentello

Giu 12 • Lettori, Prima Pagina • 567 Visite • Commenti disabilitati su Il serpentello

Brutto sentimento l’invidia che traspare in modo manifesto nella lettera al Corriere del Ticino del Sig. Stojanovic in merito alla votazione “tassare le eredità milionarie”. Lui e la sua area politica proprio non riescono a rimuovere dalla pancia il serpentello dell’invidia. Quel vizietto consistente nel dolore per il bene altrui, considerato una lesione o una diminuzione del bene proprio. L’invidia è una delle industrie più fiorenti e basta guardarsi in giro per averne la conferma.   Guai riconoscere che chi ha ricevuto in eredità beni e riesce con sacrifici a conservarli e magari incrementarli possa essere apprezzato. No! Bisogna sminuirlo e annientarlo anche se lo Stato ottiene vantaggi imponendo ripetutamente i medesimi. 

Guai riconoscere le migliori capacità altrui. Tutto illecito, immorale, disonesto. Sempre insinuare sospetti più o meno gratuiti che hanno pure la matrice comune nel malanimo. 

I liberali saranno come descritti dei “conservatori” ma ben vengano se salvaguardano i patrimoni con profitto per tutti.

Invece Lui e la sua area politica sognano ancora il regime sociale caratterizzato dalla comunanza di tutti i beni e dall’assenza della proprietà privata.

Miserie umane con le quali nessuno vuole avere a che fare.

 

Raoul Bettosini, Lugano

Comments are closed.

« »