Il 18 ottobre, poniamo le giuste basi!

Ott 9 • Dall'UDC, Dalla Svizzera, Prima Pagina • 556 Visite • Commenti disabilitati su Il 18 ottobre, poniamo le giuste basi!

È ora_page_1

L’appello di UDC Svizzera

 

Il 18 ottobre, saranno poste di nuovo le basi politiche per i prossimi quattro anni. C’è in gioco molto. La composizione del Parlamento federale sarà determinante per il futuro della Svizzera.

  • Rimarrà il nostro paese libero e autonomo o ci sottometteremo all’UE con un nuovo accordo-quadro?
  • Vogliamo gestire e limitare di nuovo l’immigrazione o vivere in una Svizzera di 10 milioni d’abitanti già entro 15 anni?
  • Vogliamo creare benessere e posti di lavoro, oppure aumentare l’amministrazione, la tutela statale e la burocrazia?

La risposta è chiara. Cosa otterrete, care elettrici e cari elettori, che cosa otterrà la Svizzera, se il 18 ottobre voterete UDC?

  • quali cittadine e cittadini una Svizzera intatta nella quale vale la pena di vivere
  • quali elettrici ed elettori, la sicurezza di potere anche in futuro decidere voi stessi quali regole valgono in Svizzera
  • quali contribuenti, la certezza di non dover pagare per il malgoverno di altri paesi
  • quali imprenditrici e imprenditori, buone relazioni di reciproco interesse con tutti i paesi del mondo
  • quali lavoratori dipendenti, meno pressione sui salari e meno estromissione dal mercato del lavoro ad opera di giovani immigranti a buon mercato
  • quali pendolari, meno intasamenti di strade e treni
  • quali abitanti del nostro paese, più sicurezza, meno furti e rapine
  • quali vittime di violenze, la certezza che i delinquenti vengano tolti dalla circolazione e gli stranieri criminali espulsi
  • quali giudici e agenti di polizia, delle basi legali solide, al fine di poter intervenire efficacemente sui crimini
  • quali artigiani, meno burocrazia e scartoffie
  • quali Svizzere e Svizzeri, la conservazione della tradizione umanitaria, combattendo nel contempo gli abusi nel settore dell’asilo
  • quali contadini, più spazio di manovra e un diritto pianificatorio più flessibile

Sta a voi. Già dei piccoli spostamenti di seggi in Parlamento, e quindi pochi voti nelle urne, sono decisivi per il cammino futuro della Svizzera.

Se ognuno di noi riesce, durante le prossime due settimane, a mobilitare parenti, amici, colleghi di lavoro o di associazioni, potremo far sì che il nostro straordinario paese possa essere conservato intatto anche in futuro.

Possiamo far sì che restiamo liberi! Che la Svizzera rimanga la Svizzera.

Vi ringraziamo per il vostro grande impegno a favore della Svizzera.

Andate a votare – dappertutto per la lista UDC e per i candidati UDC al Consiglio degli Stati. 

Comments are closed.

« »