E-voting: per il momento è tutt’altro che affidabile

Lug 26 • Dalla Svizzera • 1102 Visite • Commenti disabilitati su E-voting: per il momento è tutt’altro che affidabile

Le Matin Online di domenica scorsa riporta una notizia che non farà piacere a chi trova che il dovere del voto sia troppo oneroso dovendolo effettuare personalmente nell’urna, o addirittura trovano essere fastidioso anche il voto per corrispondenza. Quelli, per intenderci, che affermano che i brogli elettorali sono soltanto una leggenda metropolitana, che i galoppini non esistono più, che il voto va  adeguato ai tempi moderni. Per costoro, naturalmente, i tempi moderni sono quelli dell’informatica, quindi cosa aspettiamo a introdurre il voto elettronico, altrimenti detto E-Voting?

 

Ebbene, pare che un “hacker” abbia scoperto nel sistema utilizzato a Ginevra in via sperimentale, una falla che gli permette di manipolare il voto all’insaputa dell’elettore. Il Ginevrino, specialista in sicurezza informatica, avrebbe illustrato la sua scoperta in una conferenza tenutasi a Parigi lo scorso giugno.

 

A Ginevra, in occasione dell’ultima votazione cantonale nella quale gli elettori sono stati invitati a pronunciarsi in linea, una scheda su sei è stata compilata in forma elettronica. Lo stesso sistema è utilizzato a Berna, Lucerna e Basilea-Città, mentre il Vallese s’appresta a sperimentarlo.

 

La scoperta di questo “hacker” getta un’ombra sulle verifiche effettuate da ditte esterne su mandato della Cancelleria del canton Ginevra – i cui risultati non sono peraltro mai stati resi pubblici – sulla base delle quali quest’ultima avrebbe giudicato il sistema in modo “estremamente positivo”.

Comments are closed.

« »