Archive for the ‘L’editoriale’ Category

  • Tanto fanno sempre ciò che vogliono lo stesso!

    Mag 31, 14 • 1504 Views • L'editorialeCommenti disabilitati su Tanto fanno sempre ciò che vogliono lo stesso!

    “Sciora, una firmeta?”- “Mah, tant l’è inütil, i fann sempar chel che vöran li stess!”   Quante volte chi è in piazza a raccogliere firme per referendum e iniziative varie s’è sentito così esprimere il sentimento di frustrazione di persone

  • Il vecchio leone ruggirà ancora, eccome!

    Mag 15, 14 • 1399 Views • L'editorialeCommenti disabilitati su Il vecchio leone ruggirà ancora, eccome!

    La notizia ha sorpreso da una parte, e ovviamente ha fatto scalpore nei media suscitando i commenti più svariati: Christoph Blocher si ritira. Inutile dire che i commenti più velenosi siano venuti dalla sinistra – estrema (PS e Verdi) e moderata (PPD

  • Gripen: non si tratta solo di un aereo, bensì della nostra libertà, sovranità e indipendenza!

    Mag 2, 14 • 1369 Views • L'editorialeCommenti disabilitati su Gripen: non si tratta solo di un aereo, bensì della nostra libertà, sovranità e indipendenza!

    In questo mondo impazzito, rovinato da stregonerie che vengono chiamate ingegneria finanziaria e globalizzazione, dominato da internazionalismi (ONU, OCSE, NATO, AELS, G8 e G20 e così via, senza dimenticare il G1 che si chiama USA), corroso da enormi

  • Una votazione pericolosa perché subdola

    Apr 15, 14 • 1398 Views • L'editorialeCommenti disabilitati su Una votazione pericolosa perché subdola

    La votazione sulle “questioni istituzionali” arriverà fra fine 2014 e il 2016   Il lupo federale perde il pelo, ma non il vizio, laddove per lupo si intende quella classe politica che, sorda al parere della cittadinanza che si è più volte espressa

  • Priorità? All’esercito la priorità l’ha data il popolo in più occasioni

    Apr 6, 14 • 1439 Views • Dalla Svizzera, L'editorialeCommenti disabilitati su Priorità? All’esercito la priorità l’ha data il popolo in più occasioni

    Quello dell’acquisto di aerei da combattimento è un tema ricorrente (P-16, Mirage, F-5, F/A-18, e ora il Gripen) che ha sempre suscitato forti dibattiti. Ma, soprattutto, a spaventare o, quantomeno a rendere perplesso, il cittadino comune è l’importo da

  • Un dubbio razzolare nulla toglie al valore della predica

    Mar 21, 14 • 1449 Views • L'editorialeCommenti disabilitati su Un dubbio razzolare nulla toglie al valore della predica

    Io non vado a “fare la spesa” in Italia, essendo la mia un’economia domestica a componente unica, il mio reddito mi permette di campare decentemente acquistando il necessario in Svizzera. Ciò nonostante, una volta alla settimana vado a Ponte Tresa

  • La fermezza nel cedimento

    Mar 7, 14 • 1436 Views • L'editorialeCommenti disabilitati su La fermezza nel cedimento

    È un concetto coniato dall’ex-presidente, oggi presidente onorario di UDC Ticino, Dr. Gianfranco Soldati, per definire l’atteggiamento servile assunto dalla Berna federale nei confronti dell’UE. In effetti, nella politica estera degli ultimi 25 anni,

  • Grazie popolo svizzero! Ma anche grazie Christoph!

    Feb 23, 14 • 1361 Views • L'editorialeCommenti disabilitati su Grazie popolo svizzero! Ma anche grazie Christoph!

    Dei ministri con un minimo di dignità, dopo essere stati sconfessati sonoramente da una popolazione che, con tutti i mezzi – comprese menzogne, minacce e ricatti – avevano tentato invano di influenzare, darebbero le dimissioni dalla carica. Ma

  • Veri Svizzeri, falsi Svizzeri o anti-Svizzeri?

    Feb 13, 14 • 1770 Views • L'editorialeCommenti disabilitati su Veri Svizzeri, falsi Svizzeri o anti-Svizzeri?

    “I romandi hanno sempre avuto una coscienza nazionale più debole”. È inutile negarlo, la politica svizzera ha già goduto di frasi più indovinate, anche da parte di Christoph Blocher. Non si può dire che chi vota in un modo è uno svizzero

  • FAIF: lo specchio di uno Stato sanguisuga

    Feb 7, 14 • 1443 Views • L'editorialeCommenti disabilitati su FAIF: lo specchio di uno Stato sanguisuga

    Peccato che la concentrazione di energie sulla “madre di tutte le battaglie” dopo il 1992, l’iniziativa UDC contro l’immigrazione di massa, abbia un po’ oscurato l’altro oggetto in votazione questo fine settimana, ossia il decreto federale