Archive for the ‘L’editoriale’ Category

  • Che futuro per «Il Paese»?

    Gen 11, 19 • 83 Views • L'editoriale, Prima PaginaCommenti disabilitati su Che futuro per «Il Paese»?

    L’anno che inizia induce sempre a qualche riflessione inerente al futuro, prossimo o a medio-lungo termine che sia. Per tutti noi, ogni Capodanno è un momento di bilanci e di proponimenti, e anche “Il Paese” – o meglio noi che, fra mille difficoltà,

  • Tanti auguri, Ueli!

    Dic 14, 18 • 311 Views • L'editoriale, L'opinione, Prima PaginaCommenti disabilitati su Tanti auguri, Ueli!

    Ueli Maurer è stato brillantemente eletto presidente della Confederazione. L’elezione a questa carica, come la rielezione dei consiglieri federali uscenti (salvo sconvolgimenti eccezionali come fu il caso di Christoph Blocher nel 2007) è praticamente

  • Ma no, che dite, non è vincolante!

    Nov 30, 18 • 462 Views • L'editoriale, L'opinione, Prima PaginaCommenti disabilitati su Ma no, che dite, non è vincolante!

    “Pacta sunt servanda” (i patti devono essere osservati), recita un principio fondamentale del diritto cui attingono a piene mani i politici asserviti all’UE della Berna federale, quando vogliono imporre dei trattati internazionali anticostituzionali, o

  • Processi alle intenzioni e cortine fumogene

    Nov 16, 18 • 498 Views • L'editoriale, L'opinione, Prima PaginaCommenti disabilitati su Processi alle intenzioni e cortine fumogene

    Quando il dibattito è perso, la calunnia diventa lo strumento del perdente. Socrate (470/469 a.C.–399 a.C. – filosofo greco antico) Quando non si hanno argomenti validi per bocciare un’iniziativa, seminare incertezza e pronosticare scenari apocalittici

  • Con corna o senza corna, questo è il problema

    Nov 2, 18 • 590 Views • L'editoriale, L'opinione, Prima PaginaCommenti disabilitati su Con corna o senza corna, questo è il problema

    Indubbiamente, qualcuno si chiederà se veramente valga la pena di scomodare il popolo per votare su un tema che, almeno a chiunque non sia una mucca, potrebbe sembrare banale. È vero che l’importanza della decisione non sarà esistenziale per la Svizzera,

  • La madre di tutte le battaglie sì, ma senza dimenticare la nonna

    Ott 19, 18 • 695 Views • L'editoriale, L'opinione, Prima PaginaCommenti disabilitati su La madre di tutte le battaglie sì, ma senza dimenticare la nonna

    Il 25 novembre si avvicina e, 26 anni dopo – giusto lo spazio di una generazione – ecco che la “madre di tutte le battaglie” diventa nonna. Infatti, il titolo di “madre di tutte le battaglie” passa alla campagna di voto a favore dell’iniziativa

  • Fare il „furbo“ è pericoloso

    Ott 5, 18 • 842 Views • L'editoriale, Prima PaginaCommenti disabilitati su Fare il „furbo“ è pericoloso

    L’altro giorno, un conoscente mi ha detto: “È qualche anno, ormai, che non vado più a votare. A cosa serve votare, se poi non applicano ciò che esce dalle urne. Fanno quello che vogliono lo stesso, e allora ho deciso: non voto più!”. E avreste

  • Un altro ‘68? No, grazie!

    Set 21, 18 • 892 Views • L'editoriale, Prima PaginaCommenti disabilitati su Un altro ‘68? No, grazie!

    Nata verso la metà degli anni sessanta negli Stati uniti, fu soprattutto in Europa che la rivolta studentesca-operaia pseudo intellettuale raggiunse il suo apice nel 1968. E anche noi, nel nostro piccolo Ticino, non ne restammo immuni. Già in molti genitori

  • La LAMal: tentiamo di uscire dalla palude

    Set 7, 18 • 1162 Views • L'editoriale, Prima PaginaCommenti disabilitati su La LAMal: tentiamo di uscire dalla palude

    Da quando è stata introdotta nel 1996, la Legge sull’assicurazione malattia, sostenuta a spada tratta dall’allora consigliera federale Ruth Dreifuss, si è rivelata un’escalation dei costi e dei relativi premi. Da sempre in salde mani socialiste, non

  • Il sovranismo nella becera strumentalizzazione sinistro-mediatica

    Lug 27, 18 • 1523 Views • L'editoriale, Prima PaginaCommenti disabilitati su Il sovranismo nella becera strumentalizzazione sinistro-mediatica

    Da un po’ di tempo a questa parte, un nuovo termine è entrato a far parte del gergo – assieme agli ormai abusati (neo)fascista, (neo)nazista, populista, razzista, xenofobo, nazionalista (nel senso peggiore del termine) e chi più ne ha più ne metta –