Anche Fido ha bisogno del suo spazio – parte II

Apr 6 • Dai Comuni, Dall'UDC • 1019 Visite • Commenti disabilitati su Anche Fido ha bisogno del suo spazio – parte II

Raide Bassi Consigliera comunale Lugano

Raide Bassi
Consigliera comunale Lugano

Tiziano Galeazzi Consigliere comunale Lugano

Tiziano Galeazzi
Consigliere comunale Lugano

Lugano: interpellanza dei nostri due consiglieri comunali

 

Sono ormai trascorsi otto anni da quando gli allora consiglieri comunale l’On. Pierre Rusconi e l’On. Marco Chiesa chiedevano mediante una mozione, all’allora Lodevole Municipio, la ricerca di uno spazio e la successiva realizzazione di un’area di svago per cani.

Nel 2006 fu inoltrata la suddetta mozione che venne successivamente respinta dall’allora Consiglio Comunale. Nell’anno 2009, gli Onorevoli Marco Chiesa, Eros Nicola Mellini e Alessandra Noseda, presero nuovamente spunto dalla precedente mozione invitando una volta di più il Municipio a trovare delle aree di svago per i nostri amici a quattro zampe. A tal proposito fu redatto, il 15 febbraio 2011, un rapporto della Commissione della Pianificazione del Territorio la quale accoglieva la mozione incaricando il Municipio a “individuare uno o due spazi per la creazione di un’area di svago per cani da realizzare nel rispetto della Legge edilizia e della LALPT”. In tale rapporto si sottolineava come l’esigenza di un’area di svago per i cani non fosse così urgente in quanto, grazie alle aggregazione comunali del 2004 e del 2008, la nuova città aveva acquisito molte zone boschive nelle quali però, non è comunque possibile lasciare i cani liberi dal guinzaglio. Ci sembra inutile rilevare come dal 2011 a questa parte tale mozione non abbia avuto nuovi sviluppi. Il tema torna purtroppo di attualità attraverso la notizia della bambina che venerdì 20 aprile fu morsa da un cane lasciato camminare senza guinzaglio dal proprio padrone a Figino. Tempestivo è stato l’intervento del lodevole Municipio il quale si è prodigato attivamente nella creazione di un’area recintata per i cani in loco, entro la quale detti animali potranno circolare liberamente.

Preso atto delle considerazioni esposte, gli interroganti pongono la seguente domanda:

 

  • Il lodevole Municipio, già dichiaratosi preoccupato per i fatti incresciosi avvenuti, non ritiene opportuno prodigarsi per la ricerca di ulteriori spazi adibiti come area di svago per i cani come stabilito dal rapporto della commissione della pianificazione nel 2011?
  • Nel caso in cui la ricerca dei suddetti spazi sia già in atto, entro quale tempistica prevede il Lodevole Municipio di concretizzare i contenuti della mozione 3580 “Anche fido ha bisogno del suo spazio”?

 

Comments are closed.

« »