38, 45, 55 o 65 CV per Consiglio federale e Parlamento?

Mar 25 • L'opinione, Prima Pagina • 162 Views • Commenti disabilitati su 38, 45, 55 o 65 CV per Consiglio federale e Parlamento?

Satira

 

CV sta per Cavallo Vapore. E stiamo parlando proprio di cavalli; più precisamente, di cavalli dell’esercito. Ancora più precisamente, del numero esatto del loro effettivo rimanente. Il nostro governo nazionale, il capo del DDPS, il Consiglio nazionale e un mozionante nel Consiglio degli Stati si stanno accapigliando su questa questione. E adesso, il Consiglio degli Stati deve di nuovo chinarsi su questo drammatico problema. Domanda ingenua: ma i nostri massimi governanti, non avrebbero niente di ben più importante da fare?

No, no, non si tratta del numero di aerei da combattimento da acquistare, ognuno dei quali ci costa un importo milionario di tre cifre. Si tratta, secondo una comunicazione dell’ATS, degli ultimi cavalli militari rimasti. Il Consiglio federale voleva ridurre il loro numero da 65 a 38. Il capo del DDPS Parmelin ne riteneva necessari 45. Il mozionante, consigliere agli Stati Fournier (PPD, VS) voleva rimanere sui 65. Il Consiglio nazionale ha dibattuto la questione e fissato il loro numero a 55. Adesso, il Consiglio degli Stati deve di nuovo chinarsi sulla questione.

Questa divertente (ma purtroppo reale) disputa nei nostri massimi gremi politici nazionali su una manciata di cavalli militari mi tocca nel profondo del cuore. Mi chiedo tuttavia: non si disperdono i nostri massimi rappresentanti politici – che già si lamentano del loro quasi insopportabile carico di lavoro – in inutili dettagli? Non ci sarebbe dunque niente di più importante da discutere e da decidere, che non un paio di cavalli?

Io vorrei un Consiglio federale e un Parlamento che utilizzassero molti più CV nei loro sforzi per risolvere tutti quei problemi che stanno sullo stomaco al popolo svizzero.

Ronco

Comments are closed.

« »